Mercoledì 23 Luglio 2014

La storia delle autostrade si ripete

Dalla Lombardia alla Lombardia

Il casello dell’autostrada di Bergamo
(Foto by Foto archivio Wells, tratta da Storylab)

Dalla Lombardia alla Lombardia: la storia delle autostrade italiane si ripete. La prima autostrada italiana (e secondo parecchi del mondo, il duello è con la berlinese Avus) è difatti la MIlano-Laghi, inaugurata nella tratta da Milano a Lainate nel settembre 1924. Venne realizzata in 16 mesi .

Tre anni dopo, nel settembre 1927, fu la volta della Milano-Bergamo, costata 57 milioni: pare che i lavori cominciarono ben prima dell’approvazione ufficiale del progetto, causa notevole entusiasmo in merito di Benito Mussolini.

E nel 1931, ecco il tratto da Bergamo a Brescia, la quarta autostrada d’Italia e la terza in Lombardia , preceduta solo nel 1929 dal tratto da Napoli a Pompei. Per la cronaca, nel 1932 venne inaugurata anche la Milano-Torino e nel 1933 la Milano-Laghi si sviluppò ulteriormente.

La realizzazione delle autostrade fu molto apprezzata dai bergamaschi: il casello era collocato ben più a Nord dell’attuale, come testimoniano le due bellissime fotografie tratte da Storylab. Quella del 1928 è di Creative Family, mentre quella successiva è tratta dall’archivio Wells.

© riproduzione riservata