L’omicidio di Amandeep a Palosco Svolta nelle indagini: tre arrestati

L’omicidio di Amandeep a Palosco
Svolta nelle indagini: tre arrestati

Il giovane era stato ucciso a settembre al culmine di un raid tra connazionali.

C’è una svolta nelle indagini sull’omicidio di Amandeep Singh,operaio 22 indiano, rimasto ucciso nella notte di domenica 10 settembre a Palosco dopo un raid di connazionali. I carabinieri avrebbero identificato il mandante e gli esecutori materiali dell’omicidio: si parla di tre arresti. I dettagli verranno resi noti sabato in una conferenza stampa.

Amandeep Singh,

Amandeep Singh,

Era stata una notte tragica quella di Palosco, intorno alle 22 una rissa in un palazzo di via Papa Giovanni è degenerata con colpi di pistola. A terra, ferito gravemente a una spalla il 22enne poi morto dissanguato appena giunto in ospedale. Sembra che alla base del raid ci fosse una lotta tra opposte fazioni di indiani per un debito di qualche migliaio di euro che aveva fatto nascere, all’incirca da un anno, una serie di risse tra i diversi gruppi, a Chiuduno, Grumello del Monte, Gorlago e al Bolognini di Seriate. Nei giorni successivi all’omicidio i carabinieri avevano fermato due cittadini indiani a Leno nel bresciano: i due avevano sostenuto di essere nelle vicinanze del luogo dell’omicidio, di avere sentito lo sparo ma non di non essere gli assassini del giovane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA