Maltratta un’anziana, badante arrestata Bassa, ancora raffica di arresti e denunce

Maltratta un’anziana, badante arrestata
Bassa, ancora raffica di arresti e denunce

Proseguono i controlli straordinari del territorio da parte dei militari della Compagnia di Treviglio per garantire l’ordine e la sicurezza pubblica.

Forniva assistenza a un’aziana, ma la donna subiva maltrattamenti e non è curata. A scoprirlo sono stati i carabinieri di Fara Gera d’Adda che hanno arrestato in flagranza di reato una badante ucraina 53enne, già nota alle forze dell’ordine. La donna, dopo la segnalazione fatta al 112 dai familiari dell’anziana, maltrattata la signora che versava in uno stato di incuria. All’arrivo dei carabinieri la badante si è scagliata contro di loro. In particolare, la 53enne, sotto l’effetto dell’alcol, ha dapprima ingiuriato e poi colpito i militari. Uno di questi ha una prognosi di una settimana per policontusioni. La badante straniera è stata arrestata con le gravi accuse di oltraggio e resistenza, nonché lesioni personali aggravate. In fase di approfondimento, invece, la condotta della donna nei confronti dell’anziana assistita.

A Verdellino, invece, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio hanno denunciato penalmente per guida sotto l’effetto dell’alcol un marocchino 41enne residente sempre a Verdellino, in quanto riscontrato positivo all’alcotest. Lo straniero, in particolare, è risultato con un tasso di circa 1 g/l. Oltre al deferimento in stato di libertà, gli è stata ritirata immediatamente la patente di guida, nonché decurtati 10 punti.

Sempre problemi di alcol a Dalmine: qui i carabinieri hanno denunciato penalmente per guida sotto l’effetto dell’alcol un 49enne della provincia di Bergamo fermato alla guida del proprio mezzo con un tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l. All’uomo, a seguito dell’accertamento etilometrico a cui è stato sottoposto, oltre al deferimento alla Magistratura, è stata ritirata la patente di guida, nonché decurtati 10 punti dalla stessa.

Furti invece ad Antegnate: i carabinieri di Calcio hanno denunciato penalmente per tentato furto aggravato una rumena 25enne. La giovane, in particolare, ha tentato di asportare alcuni capi di abbigliamento da un negozio. L’intervento però fatto dai carabinieri subito dopo, allertati dalla vigilanza dell’esercizio, ha permesso di interrompere il colpo e di rintracciare la 25enne. Sempre ad Antegnate, denunciata penalmente per tentato furto aggravato una 15enne rumena che ha cercato di asportare a sua volta alcuni capi di vestiario. Anche in questa circostanza, il colpo è stato sventato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA