Merce scaduta, sporcizia e colla pesticida Nei guai un panificio di Romano

Merce scaduta, sporcizia e colla pesticida
Nei guai un panificio di Romano

Ambienti sporchi, ceste del pane appoggiate a terra, nella sporcizia; muffa negli spazi di panificazione, colla pesticida, ingredienti scaduti.

Ma non solo: due persone al lavoro ma senza i documenti in regola. Guai per un panificio di Romano di Lombardia dove la polizia locale, insieme all’Ispettorato del Lavoro, ha effettuato dei controlli.

L’ispezione ha coinvolto sia il laboratorio sia la rivendita, dove sono stati rilevati diversi problemi: condizioni igieniche non adeguate, irregolarità nei contratti di lavoro. Oltre alla sporcizia degli ambienti anche gli utensili del laboratorio di panificazione sono stati individuati sporchi e arrugginiti. Gli agenti hanno scoperto anche l’uso della colla pesticida.

Per quanto riguarda il lavoro in nero, si tratta di un lavoratore che si occupa di panificare e una commessa della rivendita. La polizia locale ha stabilito una sanzione da sette mila euro: ora l’Ats dovrà stabilire l’idoneità dei locali e la loro agibilità.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA