Morto l’imprenditore caduto da 10 metri Mornico, era salito sul tetto del capannone

Morto l’imprenditore caduto da 10 metri
Mornico, era salito sul tetto del capannone

Luigi Ramponi, 74 anni, è spirato l’altra notte al «Papa Giovanni» dov’era ricoverato da sabato. Era salito sul tetto di un capannone per verificare delle perdite d’acqua ed era precipitato. Ingegnere, era di Cologne.

La sua vita era appesa a un filo, che purtroppo nella notte tra lunedì e martedì si è spezzato. A distanza di tre giorni dalla caduta dal tetto di un capannone di Mornico al Serio: Luigi Ramponi, imprenditore in pensione di 74 anni, residente a Cologne Bresciano, che aveva riportato gravissime lezioni alla testa e al bacino, si è spento nella terapia intensiva dell’ospedale «Papa Giovanni XXIII» di Bergamo, dov’era ricoverato da sabato pomeriggio in condizioni disperate. Un quadro clinico critico che dava poche speranze al 74enne, sottoposto anche a un intervento chirurgico alla testa.

L’incidente che è poi costato il decesso all’imprenditore si era verificato sabato alle 13,30 in un capannone della zona produttiva nord di Mornico al Serio, in via Baraccone.


Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 5 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA