Romano, anziano raggirato e derubato  Finisce al pronto soccorso

Romano, anziano raggirato e derubato
Finisce al pronto soccorso

Finti carabinieri si sono fatti consegnare il denaro che aveva in casa: quando se n’è accorto, l’hanno spintonato.

Preso di mira a un distributore di benzina, truffato, derubato, buttato a terra da uno dei malviventi in fuga e finito al pronto soccorso dell’ospedale di Romano, in osservazione, anche se fortunatamente le sue condizioni non desterebbero preoccupazioni. La vittima è un pensionato ultraottantenne di Romano e a raccontare la sua vicenda è stata l’Associazione del controllo del vicinato sulla sua pagina di Facebook, con l’obiettivo di mettere in guardia i cittadini, specialmente gli anziani, a prestare attenzione a questa nuova tipologia di truffa che prende le mosse proprio da un distributore di benzina.

Due individui, spacciandosi per carabinieri, nella tarda mattinata di venerdì hanno suonato al campanello di casa del pensionato romanese, accusandolo di aver fatto benzina con una banconota da 50 euro falsa. Poi sono passati all’azione, dicendogli che dovevano verificare se in casa avesse altro denaro contante contraffatto. L’uomo, che stava pulendo il giardino di casa, non si è insospettito visto che al distributore lui c’era davvero stato e così li ha fatti entrare. Ha poi mostrato loro tutte le banconote che teneva in casa; i due truffatori, con diverse scuse, si sono quindi separati e mentre uno intratteneva il pensionato, l’altro ha arraffato le banconote posate sul tavolo per la presunta verifica.

A questo punto però l’ultraottantenne si è reso conto che quei due non erano carabinieri e ha tentato di bloccarli nel suo cortile. Il primo è però riuscito a fuggire saltando il cancello, mentre il secondo ha spintonato in malo modo il pensionato facendolo cadere rovinosamente a terra, ha preso il telecomando del cancello e si è dato alla fuga, raggiungendo un terzo complice che li aspettava in auto. L’anziano, dopo essere riuscito a dare l’allarme, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Romano, dov’è stato trattenuto in osservazione.



Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 04 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA