Bruciano pneumatici, palazzo distrutto A Romano otto famiglie senza casa

Bruciano pneumatici, palazzo distrutto
A Romano otto famiglie senza casa

Un incendio nel cortile e poi due esplosioni all’una di notte in una palazzina di Romano di Lombardia. Sono 24 le persone fuori casa, in tutto otto famiglie.

Grosso incendio a Romano di Lombardia nella notte tra giovedì 16 e venerdì 17 agosto che ha provocato due esplosioni. L’incidente all’una di notte in una palazzina di via Montecatini 48, in una zona fuori dal centro del paese. Sono 24 le persone fuori casa e per ora non risultano feriti nè intossicati così come non ci sarebbero stati crolli alla struttura dell’edificio.

I vigili del fuoco hanno operato con sei squadre dalla notte, quando è scattato l’allarme: 22 sono gli uomini che hanno lavorato dall’una alle 8 del mattino. Non si conoscono ancora con certezza le cause del maxi rogo: dalle prime testimonianze raccolte, sono bruciati dei pneumatici che avrebbero poi provocato due esplosioni e il grosso incendio è arrivato fino al sottotetto della casa cortile.

Le persone sono state svegliate dal fumo e dalle urla di altri abitanti della palazzina: i residenti della casa hanno dato l’allarme e subito c’è stato il fuggi fuggi che ha coinvolto anche bambini piccoli che abitavano con le loro famiglie nell’edificio.

L’incendio è stato quindi causato da un rogo di pneumatici che si trovavano depositati nel cortile interno, per essere smaltiti: le gomme erano sotto un porticato dove è presente l’attività di un gommista. Le fiamme avrebbero poi raggiunto le caldaia al piano terra e le cabine elettriche, con due esplosioni percepite dai residenti. Da qui la fuga e l’intervento successivo anche del 118 per i primi soccorsi. Fortunatamente non risultano feriti nè intossicati. L’incendio non ha causato crolli dell’edificio se non di pareti interne alle abitazioni.

Tutte le persone sono riuscite ad uscire dalle abitazioni, distrutte dalle fiamme. Il sindaco di Romano Sebastian Nicoli ha raggiunto la palazzina poco dopo e subito è intervenuto per organizzare i soccorsi.

Le famiglie sono state trasferite al palazzettto dello sport di Romano, con delle brandine per trascorrere la notte. Sul posto anche la polizia locale: si tratterà di capire le cause del rogo, i vigili del fuoco non hanno trovato tracce di dolo, ma proseguono le indagini. Non si esclude per il momento alcuna pista.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 18 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA