Scoppio di un petardo a Capodanno Il 24enne di Misano è in rianimazione

Scoppio di un petardo a Capodanno
Il 24enne di Misano è in rianimazione

La voglia di parlare per ora lascia il posto al silenzio, in attesa che dall’ospedale di Verona giungano notizie confortanti sulla salute di M. M., il 24enne di Misano Gera d’Adda rimasto gravemente ferito al volto il giorno di Capodanno, dallo scoppio dei fuochi d’artificio.

Questo lo stato d’animo che ieri serpeggiava tra gli amici e i conoscenti dell’operaio, ricoverato in prognosi riservata nel nosocomio veronese di Borgo Trento. Come reso noto ieri dall’ufficio stampa dell’Azienda ospedaliera di Verona, il paziente è sedato nel reparto di Rianimazione: i sanitari attendono l’evolversi del quadro clinico, per stabilire l’eventualità di un intervento chirurgico all’occhio sinistro, colpito dallo scoppio dei giochi pirotecnici. Nella Rianimazione il 24enne è stato trasferito dopo le prime visite alle quali è stato sottoposto la mattina di Capodanno nel Centro Grandi Ustionati della medesima Azienda ospedaliera. A Verona M. M. era giunto lunedì in ambulanza, proveniente dall’ospedale Papa Giovanni, dove era stato portato subito dopo il ferimento.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 3 gennaio 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA