Si intesta 79 veicoli in cambio di soldi Scoperto dalla polizia, multe per 42 mila euro
Controlli della Stradale (Foto by Archivio)

Si intesta 79 veicoli in cambio di soldi
Scoperto dalla polizia, multe per 42 mila euro

Indagato «prestanome» di Madone. La Polstrada di Treviglio lo ha sanzionato con 79 verbali per un importo ciascuno di 544 euro.

Una pattuglia del distaccamento della polizia stradale di Treviglio, in seguito a normale controllo su strada di un’auto, ha scoperto che il proprietario del mezzo, persona diversa dal conducente, risultava intestatario di 79 veicoli fra auto e moto. È partita così un’indagine che ha permesso alla polizia di accertare che i veicoli, guidati da diversi soggetti in tutta Italia, spesso con precedenti di polizia, venivano utilizzati anche per compiere reati. Inoltre su tali veicoli pendevano gravami per mancati pagamenti di sanzioni ed imposte pari a circa 250.000 euro. Il proprietario fittizio dei veicoli, classe 1972, domiciliato a Madone, operaio, secondo le accuse fungeva da prestanome in cambio del pagamento di un importo fra i 50 e i 100 euro per mezzo, lasciando nella disponibilità a soggetti sconosciuti la guida dei suoi veicoli.

L’uomo è stato contravvenzionato ai sensi dell’articolo 94-bis del Codice della strada (intestazione fittizia di veicoli) per un totale di 79 verbali per un importo ciascuno di 544 euro. Inoltre risultava essere titolare di una ditta di commercio all’ingrosso ed al dettaglio di autovetture, ma privo di qualsiasi registro di carico e scarico veicoli, per cui veniva sanzionato con una violazione amministrativa pari a 308 euro. L’uomo è anche indagato per i reati di favoreggiamento, truffa e falsità ideologica commessa dal privato per aver indotto in errore addetti della Motorizzazione per l’intestazione di veicoli in realtà in mano a terze persone ignote. Tutti i veicoli sono stati radiati dal Pubblico Registro Automobilistico e stanno circolando di fatto come se privi di targa. In caso di rintraccio, verranno sequestrati ai fini della confisca e l’utilizzatore verrà sanzionato per un importo fino a 1.694 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA