Spaccia fuori da un bar a Martinengo Prima scappa, poi aggredisce i carabinieri

Spaccia fuori da un bar a Martinengo
Prima scappa, poi aggredisce i carabinieri

Nuova operazione antidroga dei carabinieri della Compagnia di Treviglio: prosegue il «giro di vite» nella Pianura Bergamasca.

Sabato sera sul tardi, a Martinengo, in via Primo Maggio, i carabinieri del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Treviglio hanno arrestato in flagranza di reato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un marocchino trovato in possesso di cocaina e hashish.

A sole 48 ore quindi dal precedente arresto sempre nella stessa via a Martinengo, i carabinieri hanno quindi eseguito un’altra operazione antidroga. L’attenzione dei militari è salita dopo la violenta rissa di alcune settimane fa, dove vennero arrestati quattro extracomunitari. Sabato sera, in particolare, una «gazzella» del 112 ha rintracciato un 31enne marocchino, regolare in Italia e senza precedenti, trovato in possesso di 5 dosi di cocaina e 9 spinelli, oltre che di denaro contante in banconote di piccolo taglio derivanti dall’attività di spaccio. Il magrebino è stato notato all’esterno del bar Piranha mentre era intento probabilmente a spacciare al dettaglio la droga poi trovatagli addosso dai militari.

Dopo un primo tentativo di fuga, l’uomo è stato raggiunto e tratto in arresto in flagranza di reato. Ha cercato anche di reagire ai carabinieri sferrando violenti calci, ma è stato comunque prontamente bloccato ed ammanettato. Per tale motivo, gli è stato contestato anche il reato di resistenza a pubblico ufficiale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA