Testa di maiale contro il Ramadan «La venderemo, non si butta via niente»

Testa di maiale contro il Ramadan
«La venderemo, non si butta via niente»

È successo a Treviglio, nella zona Pip 1 dove in un parcheggio pubblico è allestita la grande tenda con regolare autorizzazione comunale.

Una testa di maiale lanciata dal finestrino di un’auto in corsa, verso il tendone dove da due settimane si svolgono le preghiere del Ramadan. Un gesto provocatorio a Treviglio nella tarda serata di mercoledì, nella zona Pip 1 di via Aldo Moro, dove in un parcheggio pubblico è allestita la grande tenda con regolare autorizzazione comunale.

Una Golf nera è giunta dalla zona del casello autostradale Brebemi e in prossimità del luogo di preghiera, il conducente ha gettato dal finestrino del passeggero la testa del suino, fuggendo poi verso l’incrocio con la vicina sp 472. L’episodio di mercoledì è stato commentato ironicamente su Facebook dal giovane El Mustafa Riah prossimo alla laurea in Ingegneria edile, che risiede a Treviglio e fa parte del Comitato musulmani di Bergamo.

«Del maiale non si butta via niente recita un noto detto – scrive -, proprio niente, appunto, neanche la testa. Forse chi ha compiuto il gesto pensa che il maiale per un musulmano sia come l’aglio per un vampiro, si sbaglia. Detto ciò, la testa verrà venduta e il ricavato andrà nelle casse della moschea».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 9 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA