Travolto da un tir in autostrada Muore papà di due bambini
Dopo l’incidente mortale in Brebemi (Foto by Cesni)

Travolto da un tir in autostrada
Muore papà di due bambini

Il motivo per il quale l’uomo si trovasse a piedi lungo la prima corsia, dopo avere fermato la sua Fiat Punto nella piazzola di emergenza, è ancora al vaglio da parte degli agenti della Polstrada di Chiari che ha competenza sul tracciato della A35.

Stava camminando lungo la prima corsia dell’autostrada Brebemi, in prossimità del casello di Chiari Ovest, quando è stato travolto mortalmente da un tir, il cui autista ha cercato invano di evitare l’investimento con una lunga frenata. Per Francesco Conti, operaio di 46 anni residente a Fornovo San Giovanni, sposato e padre di due bambini, non c’è stato nulla da fare.

Il motivo per il quale l’uomo si trovasse a piedi lungo la prima corsia, dopo avere fermato la sua Fiat Punto nella piazzola di emergenza, è ancora al vaglio da parte degli agenti della Polstrada di Chiari che ha competenza sul tracciato della A35. Sembra che l’operaio non abbia lasciato biglietti riconducibili a un gesto estremo, che la sua auto non avesse problemi meccanici e funzionasse regolarmente prima della sosta, sta però di fatto che Francesco Conti si trovava insolitamente a piedi sulla prima corsia, poco dopo le 7,30 di lunedì 16 settembre, dove è stato investito e scaraventato diversi metri più avanti, nonostante il tentativo da parte del camionista di evitarlo.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 17 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA