Tre ladri in fuga, inseguimento a 200 km/h Auto fuori strada, un morto e due  feriti gravi
L’auto distrutta finita nei campi di Rivolta d’Adda (Foto by Cesni)

Tre ladri in fuga, inseguimento a 200 km/h
Auto fuori strada, un morto e due feriti gravi

È successo nella serata di sabato 13 ottobre a Rivolta d’Adda nel cremonese al confine con la provincia di Bergamo.

Erano da poco passate le 22 di sabato 13 ottobre, quando una Bmw 335 rubata, con tre ladri a bordo, è uscita di strada a Rivolta d’Adda in provincia di Cremona a pochi chilometri da Arzago e dal confine della provincia bergamasca. L’auto era stata intercettata poco prima ad Agnadello. Aveva fatto inversione di marcia ed era fuggita per evitare un posto di blocco dei carabinieri di Crema, ne era nato un'inseguimento ad altissima velocità durato una quindicina di minuti e finito in pieno rettilineo sulla provinciale 90 che collega Rivolta con Pandino.

L’auto dei tre ladri albanesi ha perso aderenza a causa di un fosso preso ad altissima velocità, si è ribaltata più volte prima di finire la corsa in mezzo ad un campo. L’auto si è completamente distrutta. Uno dei tre uomini a bordo, un 31enne residente a Cassano, è morto gli altri due sono feriti in condizioni molto gravi e sono stati trasportati agli Spedali Civili di Brescia e al Maggiore di Cremona. Nel bagagliaio dell’auto sono stati trovati gioielli, contanti e attrezzi da scasso e non si esclude che fossero i proventi di furti commessi nelle ore precedenti al tragico inseguimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA