Troppe chiacchiere  al parco?  A Verdello via tavolo e panchine
L’area «liberata» dalle panchine e anche dalle frequentazioni dei giovani rumorosi

Troppe chiacchiere al parco?

A Verdello via tavolo e panchine

Dopo le proteste dei residenti per i disturbi, il provvedimento dell’amministrazione comunale. Polemica della minoranza: «Ma che soluzione è?». Tu cosa ne pensi?

L’obiettivo di far sparire una compagnia di ragazzi chiassosi dal parco giochi in via della Repubblica, a Verdello, l’amministrazione comunale della Lega alla fine l’ha raggiunto. Come? Eliminando il tavolo e le panchine che si trovavano sull’area utilizzata da alcuni anziani per riposarsi o dai genitori del quartiere per far giocare i propri bambini. Soluzione che però sta suscitando in paese malumori e polemiche.

«Se questo gruppo di ragazzi si sposta in un altro giardino e continuerà a disturbare, toglieremo le panchine anche da lì?», è la domanda che si pone il capogruppo della minoranza «Verdello di tutti», Rita Rovaris, che nei giorni scorsi ha inviato all’Ufficio tecnico comunale una richiesta per sapere il motivo ufficiale della rimozione di panchine e tavolo dal piccolo piazzale che si trova su un lato del parco. «In paese – spiega Rovaris – girava voce che erano stati eliminati perché utilizzati di sera da una compagnia di ragazzi che disturbavano gli abitanti nelle case vicine. Ho pensato che potesse non essere vero e che, magari, erano state tolte per manutenzione. Dall’Ufficio tecnico è, però, poi arrivata la risposta che sono stati rimossi per ordine dell’amministrazione comunale». Tu cosa ne pensi?


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 29 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA