Turni da 14 ore sette giorni su sette Arrestato 34enne per caporalato

Turni da 14 ore sette giorni su sette
Arrestato 34enne per caporalato

Un 34enne incensurato è finito agli arresti domiciliari con l’accusa di caporalato: con una telefonata di notte affidava il lavoro per il giorno dopo nel settore del movimento merci.

Pur di lavorare erano disposti a fare turni di 12-14 ore al giorno, senza riposi, sette giorni su sette, senza ferie, aspettative o maternità retribuite, nessuna visita medica. Addirittura c’era chi lavorava dalle 7 alle 23 e a mezzanotte riceveva la telefonata con cui gli si affidava il lavoro per il giorno successivo.

D. C., 34 anni di Casirate, incensurato, è finito agli arresti domiciliari per associazione a delinquere finalizzata alla frode fiscale, all’intermediazione illecita di manodopera e allo sfruttamento del lavoro approfittando dello stato di bisogno dei lavoratori. In una parola: caporalato. Secondo la Guardia di finanza di Pavia era legale rappresentante di 20 cooperative nel settore del movimento merci, usate per evadere il fisco: non versati 9,2 milioni di contributi.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 28 luglio 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA