Verdello, frena la circonvallazione est La Regione vuole un nuovo studio

Verdello, frena la circonvallazione est
La Regione vuole un nuovo studio

La richiesta del Pirellone per aggiornare la Valutazione di impatto ambientale che era scaduta. Per il Comune una spesa di altri trentamila euro. L’irritazione del sindaco.

«Sinceramente non so perché, dopo tutti questi anni, non fosse stato ancora chiesto. Comunque lo presenteremo. Abbiamo forse alternative?». Il sindaco di Verdello, Fabio Mossali, non nasconde un pizzico di nervosismo di fronte alla richiesta di un nuovo studio del traffico, richiesto dalla Regione per aggiornare la Via (la Valutazione di impatto ambientale, che era scaduta) del progetto definitivo della circonvallazione est di Verdello. Si tratta di uno studio che costerà alle casse comunali 30 mila euro e deve essere pronto entro la fine di gennaio. I finanziamenti (stanziati attraverso il noto «Patto per la Lombardia») per l’opera sono stati annunciati in pompa magna nel 2017, ma si resta in una situazione di stallo.

La convenzione a tre fra Provincia, Regione e Comune necessaria per stabilire chi deve fare cosa ma soprattutto bloccare i finanziamenti (9,8 milioni da Palazzo Lombardia e 1,2 dal Comune) per evitare che vadano ad altre opere, non è ancora stata firmata. E anche l’iter progettuale non è stato concluso. Al momento siamo al progetto definitivo che era già in passato stato sottoposto dalla Regione alla Via (il progetto definitivo risale infatti al 2013). Essendo però passati da allora cinque anni, questa Via è scaduta. Ed è quindi necessario il suo aggiornamento per il quale la Regione ha recentemente chiesto alcune integrazioni di documenti.


Leggi l’articolo di Patrik Pozzi acquistando a 0,99 euro la copia digitale de «L’Eco di Bergamo» di domenica 10 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA