Zingonia: droga, un arresto e un sequestro Trovati allacci abusivi alla corrente

Zingonia: droga, un arresto e un sequestro
Trovati allacci abusivi alla corrente

Il bilancio dell’operazione dei carabinieri di Treviglio: arrestato per droga un pregiudicato marocchino, sequestrato un etto di hashish e denunciati sei stranieri per occupazione abusiva.

Un arresto per droga, un sequestro di sostanze stupefacenti, sei clandestini denunciati. È il bilancio dell’operazione svolta all’alba di oggi, lunedì 25 marzo, dai carabinieri della Compagnia di Treviglio a Zingonia prima dell’inizio dei lavori di abbattimento dei condomìni «Anna» e «Athena», le cosiddette torri.

Un etto di hashish è stato sequestrato: i militari l’hanno trovato nascosto in parte in alcuni vari appartamenti e in parte anche nascosto nella banca dismessa ubicata al pian terreno del condominio «Anna 1». Arrestato poi un sessantenne marocchino, pregiudicato, su ordine di carcerazione emesso dalla Procura di Bergamo per reati in materia di sostanze stupefacenti. Altro capitolo, i clandestini: i carabinieri ne hanno rintracciati e denunciati in stato di libertà sei (quattro di nazionalità marocchina e due di nazionalità nigeriana) per occupazioni abusive, c’era anche un minorenne di 14 anni. I sei stranieri sono stati accompagnati in questura a Bergamo per l’espulsione coatta dal territorio nazionale o per il collocamento in un Centro di identificazione ed espulsione (Cie). Il minorenne è stato invece affidato a una comunità per minori come disposto dalla Procura presso il Tribunale per i minorenni di Brescia. Infine, i carabinieri hanno accertato anche allacci abusivi alla corrente elettrica in entrambe le torri.

Leggi anche: https://www.ecodibergamo.it/stories/bassa-bergamasca/zingonia-le-torri-sono-vuotevia-anche-gli-ultimi-inquilini_1306287_11/


© RIPRODUZIONE RISERVATA