Ancora più «buono» il pane della scuola Sarà cucinato nel carcere di Bergamo

Ancora più «buono» il pane della scuola
Sarà cucinato nel carcere di Bergamo

Dall’anno prossimo il pane nelle mense delle scuole primarie della città arriveranno da un laboratorio di panificazione speciale: dal laboratorio «Dolci sogni liberi» della Casa circondariale di via Gleno.

«La scelta di inserire nelle mense questo tipo di prodotto – spiega l’assessore all’Istruzione del Comune di Bergamo, Loredana Poli – ha evidentemente un obiettivo sociale. Certo, il laboratorio non riesce a produrre tutto il pane che serve per coprire tutti i pasti delle scuole primarie cittadine, per questo abbiamo pensato che sulla base delle quantità che verranno prodotte faremo una lista di mense che, a turno, riceveranno il pane, in modo che il progetto possa raggiungere tutti».

Il progetto sarà raccontato anche nel pomeriggio del 25 aprile, alle 15,30 alla Fiera dei Librai nello spazio fiera del Sentierone, in occasione della presentazione di «Va’ dove ti scrive il cuore» , il libro realizzato con i contributi scritti dai genitori dei bambini, raccolti nel corso di un laboratorio di scrittura organizzato negli istituti Camozzi e Muzio.

Più informazioni acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 25 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA