Aspettando la linea C ecco le pensiline smart

Aspettando la linea C
ecco le pensiline smart

Inaugurata e attiva da questa mattina la prima delle 16 pensiline smart della Linea C alla fermata di Porta Nuova, lato Chiesa di Santa Maria delle Grazie.

Le nuove pensiline smart sono attrezzate con dispositivi intelligenti e servizi di connettività di ultima generazione: dal design raffinato, moderno e integrato con il contesto urbano, sono dotate di connessione wifi e mappe interattive con le informazioni su orari, rete e principali punti di interesse, per restituire al viaggiatore una nuova esperienza di utilizzo del trasporto pubblico locale. La Linea C è composta da 12 autobus elettrici di ultima generazione, che da inizio 2018, viaggeranno lungo un percorso in parte preferenziale, tangenziale al centro, in collegamento con i quartieri e in connessione con gli altri sistemi di mobilità: gli autobus, il tram, i parcheggi interscambio, il bike sharing La BiGi.

Gianni Scarfone, Direttore Generale Atb: «Bergamo è la prima città in Italia ad aver adottato soluzioni digitali alle pensiline degli autobus; grazie alla preziosa partnership con IgpDecaux per fine gennaio tutte le sedici pensiline smart miglioreranno la qualità del viaggio di cittadini e turisti in attesa alle fermate lungo il percorso della nuova Linea C. Tempi record, grazie all’eccellente lavoro di squadra che vede coinvolti i professionisti di Atb, in campo da mesi per la realizzazione dell’innovativa linea di trasporto pubblico, totalmente elettrica, ecologica, tecnologicamente avanzata, che solo pochi giorni fa ha ricevuto un prestigioso riconoscimento al Premio Sviluppo Sostenibile di Ecomondo 2017. Con il progetto della Linea C ed in particolare con le innovative pensiline, dotate di sistemi interattivi di informazione, il Gruppo Atbconferma l’impegno, costante e prioritario, per la realizzazione di un sistema di trasporto e mobilità ecosostenibile, caratteristica peculiare di una città smart».

Le nuove pensiline, realizzate da IgpDecaux – società leader nella comunicazione esterna –sono dotate di un totem «live-touch» con applicazioni personalizzate e dedicate alle principali informazioni a disposizione del cittadino e turista in attesa alla fermata. Fabrizio du Chène de Vère, amministratore delegato IgpDecaux: «Abbiamo installato a Bergamo, per la prima volta in Italia, il nuovo modello di pensilina “smart city”, pensata per rendere più smart l’esperienza di viaggio dei passeggeri. La pensilina, infatti, mantenendo intatta l’eleganza che contraddistingue la linea Hydra, incorpora una serie di soluzioni tecnologiche quali il dispositivo di informazione ai passeggeri sulla circolazione dei mezzi, la ricarica per smartphone, una connessione Wi-Fi ed il Live Touch, un dispositivo touch screen attraverso il quale il passeggero può, attraverso una serie di App, accedere ad informazioni e servizi riguardanti la città. Questa nuova realizzazione rappresenta il primo esempio di ciò che sarà l’arredo urbano pubblicitario del futuro, caratterizzato da importanti migliorie tecnologiche pensate per migliorare la qualità di fruizione della città».

Da sinistra, Fabrizio du Chène de Vère, l’assessore Stefano Zenoni,  il presidente Atb Alessandro Redondi e Gianni Scarfone

Da sinistra, Fabrizio du Chène de Vère, l’assessore Stefano Zenoni, il presidente Atb Alessandro Redondi e Gianni Scarfone

Dallo schermo con un semplice tocco è possibile accedere alle prime tre delle sei applicazioni supportate: i servizi Atb, con le principali informazioni sui servizi dell’azienda (emettitrici a bordo, App Atb Mobile, Museo, Atb Point); Ultimo minuto Atb, dedicata alle comunicazioni di servizio; «VisitBergamo», collegata alla pagina Instagram del portale di promozione turistica del territorio. Nelle prossime settimane tutte le sedici pensiline saranno completate con altre tre App: «Calcola percorso» che consente di visualizzare i punti di interesse più vicini alla fermata Atb e il percorso più veloce per raggiungerli; «La città», un canale diretto con le informazioni, i servizi e le news realizzato in collaborazione con il Comune di Bergamo e le «Breaking news», i fatti e gli avvenimenti più importanti del giorno insieme a suggestive immagini storiche della città a cura de L’Eco di Bergamo.

Gli orari sono visualizzabili su un monitor Tft – Thin Film Transistor – a colori, che riporta il servizio programmato degli autobus in transito e fornisce altre informazioni sui servizi Atb Tutte le 16 pensiline sono wireless free, grazie alla connessione con Bergamo Wi-Fi, e accessibili agli ipovedenti: attivando un tasto si riproduce un messaggio vocale con l’orario programmato delle prime tre corse in transito. Infine, oltre alle informazioni digitali, sono presenti anche la mappa del servizio, le regole del viaggio e gli orari delle linee in transito, come per tutte le altre pensiline della rete ATB.

I lavori, iniziati i primi giorni di dicembre, prevedono la rimozione delle attuali e l’installazione delle 16 nuove pensiline smart lungo il percorso della Linea C: due in Porta Nuova (lato Chiesa Santa Maria delle Grazie e Hotel Cappello d’Oro), via Carducci (Auchan), Ospedale, via Frizzoni (Muraine), Piazzale Oberdan (edicola), via Corridoni (Esselunga), Piazza Sant’Anna, via Camozzi (Liceo Artistico), via Camozzi (Banca Unipol), via Borgo Palazzo (fermata TEB lato parcheggio e postazione bike sharing), via XXIV Maggio (una nuova pensilina all’altezza del civico n° 11), via Broseta (Croce Rossa Italiana), Piazza della Libertà e le ultime due in Porta Nuova (lato Nessi e Propilei).

La sostituzione delle pensiline avviene secondo un programma di cantiere suddiviso in tre principali fasi di intervento: lo smontaggio della pensilina esistente, gli scavi e la predisposizione del terreno, ed infine il montaggio della nuova struttura. Ai cantieri – personalizzati con la campagna di lancio della nuova Linea C – si aggiunge anche l’installazione di una nuova pensilina (di tipo tradizionale), in corrispondenza della fermata TEB di Borgo Palazzo (lato scale mobili). Le fermate coinvolte dai lavori vengono provvisoriamente spostate di pochi metri per consentire ai passeggeri l’accesso agli autobus.

© RIPRODUZIONE RISERVATA