Chirurgo esce dopo un delicato trapianto Gli rubano lo scooter fuori dall’ospedale

Chirurgo esce dopo un delicato trapianto
Gli rubano lo scooter fuori dall’ospedale

Aveva appena concluso un delicato trapianto di fegato a un bimbo, è tornato a casa a piedi di notte: rubato il motorino all’uscita dall’ospedale.

Ladri quanto meno spavaldi, quelli che nella notte tra sabato 18 e domenica 19 agosto sono entrati in azione proprio a pochi passi dall’ingresso dell’ospedale Papa Giovanni XXIII. Esattamente nell’area del parcheggio riservato a moto, motorini e scooter che si trova in un’area illuminata e dove a qualunque ora c’è comunque il rischio di incappare in persone che entrano o escono dalla struttura sanitaria, tra medici, infermieri, tecnici, amministrativi e anche visitatori o malati.

Ladri spavaldi, quindi, che con il loro «colpo» hanno anche creato qualche difficoltà alla vittima del loro furto: gli autori, infatti, hanno portato via uno scooter Honda che appartiene a Michele Colledan, direttore del Dipartimento funzionale Insufficienza d’organo e trapianti. Il quale, uscendo dall’ospedale dopo l’una di notte tra sabato e domenica, proprio dopo aver concluso un trapianto di fegato (su un bimbo, intervento riuscito), si è ritrovato senza mezzo: è tornato a casa a piedi.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 20 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA