«Combatto il Parkinson con lo sport Questa sarà la mia vittoria più bella»

«Combatto il Parkinson con lo sport
Questa sarà la mia vittoria più bella»

La diagnosi improvvisa per Stefano, 56 anni, odontotecnico, ma la reazione è straordinaria tra allenamenti e un blog.

Quando Stefano Ghidotti, odontotecnico, 56 anni, ha avuto la diagnosi di Parkinson, nel febbraio del 2017, si è trovato di fronte a uno di quei crocevia della vita dove non c’è segnaletica. «Il Parkinson - si è detto - sarà sempre più presente nelle mie giornate e cambierà le mie abitudini». Avrebbe potuto abbandonarsi alla tristezza, ripiegarsi su se stesso, lasciarsi andare, invece ha deciso di trasformare la malattia in un nuovo inizio.

«Mi sentivo un po’ presuntuoso - spiega -, mi chiedevo perché mai la mia esperienza avrebbe dovuto interessare e coinvolgere altre persone, poi ne ho parlato con la mia famiglia e con alcuni amici e loro mi hanno offerto la spinta giusta e l’aiuto tecnico che mi occorreva». Così ha aperto un blog, «Parkinson & Triathlon», dando un senso nuovo alla sua grande passione per lo sport. Accanto a lui sempre la moglie Carolina e la figlia Benedetta.

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 agosto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA