«Con i miei disegni mostro un talento contro i luoghi comuni sull’Asperger»

«Con i miei disegni mostro un talento
contro i luoghi comuni sull’Asperger»

Roberta, 22 anni, studentessa dell’Accademia di belle arti Carrara, racconta il cammino complicato attraverso cui l’arte l’ha aiutata a guardare negli occhi la vita.

Ha rivisto «La danza» di Matisse e ha ribattezzato la sua opera «La centrifuga»: sì perché la vita di Roberta Biondini è un po’ una centrifuga di emozioni che si esprimono attraverso l’arte ma che faticano a trovare uno sbocco nelle relazioni con gli altri. A 22 anni frequenta l’Accademia delle belle arti Carrara di Bergamo: il talento nel disegno l’ha scoperto da bambina, un po’ più tardi è arrivata la diagnosi di Asperger.

La storia de «La buona domenica» acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 24 giugno 2018.

© RIPRODUZIONE RISERVATA