Gelicidio sulle autostrade: riaperta la A21 Come guidare in sicurezza  con la neve

Gelicidio sulle autostrade: riaperta la A21
Come guidare in sicurezza con la neve

Con il rialzo delle temperature la pioggia che arriva dal cielo si ghiaccia all’istante nel momento in cui arriva sull’asfalto. Un grosso e pericoloso problema per la circolazione stradale a causa della carreggiata che diventa, di fatto, una lastra di ghiaccio. Riaperta la Torino-Brescia.

In questa mattinata del 2 marzo si sta verificando quello che gli esperti del meteo chiamano «gelicidio». Cioè, con il rialzo delle temperature, la pioggia che arriva dal cielo si ghiaccia all’istante nel momento in cui arriva sull’asfalto. Un grosso e pericoloso problema per la circolazione stradale a causa della carreggiata che diventa, di fatto, una lastra di ghiaccio.

Tanto che il Cciss, il servizio per viaggiare informati, ha informato della chiusura dell’autostrada A21 Torino-Brescia nel tratto compreso tra lo svincolo di Piacenza Ovest (Km. 158,5) e l’allacciamento A21-A1 (Km. 164,5) in direzione di Brescia. L’autostrada è stata riaperta solo intorno alle 13 del 2 marzo.

Un tratto della A21 completamente ghiacciato

Un tratto della A21 completamente ghiacciato

Già da ore la Polizia stradale dell’Emilia-Romagna stava scortando fuori dai tratti autostradali gli automobilisti che procedevano verso Bologna. Le auto provenienti da Firenze vengono fatte uscire a Sasso Marconi; in A14 l’uscita obbligatoria è a Fano (Pesaro); in A13 le auto che procedono da Padova hanno uscita obbligatoria a Ferrara; in A1 l’uscita è a Parma.

«Come noto – spiegano gli esperti di Autostrade –, la pioggia gelata non può essere contrastata con le operazioni di salatura del manto stradale, che su questi tratti si stanno ripetendo ininterrottamente da oltre 48 ore. La chiusura è pertanto l’unico provvedimento a garanzia della sicurezza e viene attuata con le modalità e nei tempi previsti dai piani neve vigenti. Il transito dei veicoli viene comunque assicurato con dispositivi di “Safety car” attuati dalla Polizia Stradale e da mezzi della società ma con tempi di attesa rilevanti».

Ecco tutte le informazioni sul sito di Autostrade per l’Italia.

Autostrade per l’Italia raccomanda di mettersi in viaggio solo se equipaggiati di pneumatici invernali o in alternativa muniti di catene a bordo che in ogni caso devono essere sempre montate in area di servizio, area di parcheggio o piazzola di sosta.

Ecco alcuni piccoli ma preziosi consigli prima di mettersi in viaggio:

- Per informazioni sul traffico è possibile chiamare il Centro Multimediale di Autostrade per l’Italia al numero 840.04.21.21, oppure consultare il sito internet www.autostrade.it o chiamare il numero verde CCISS 1518. Durante il viaggio aggiornamenti continui vengono diramati dai notiziari radiofonici : Isoradio 103.3 FM, Onda Verde RAI, Viaradio RTL 102.5

- Per indicazioni precise su singole statali è possibile richiedere informazioni anche ai Compartimenti della Polizia Stradale o dell’Anas

- In caso di strade innevate o ghiacciate evitare, nei limiti del possibile, di viaggiare di notte

- Controllare l’efficienza del veicolo, con particolare riferimento agli pneumatici

- In caso di viaggio in zone a rischio neve portare al seguito le catene (da tenere a portata di mano e non sotto una pila di bagagli), oppure montare pneumatici da neve, consigliabili per chi viaggia molto d’inverno e in zone con basse temperature

- Effettuare delle prove di montaggio delle catene (e meglio fare le prime esperienze di montaggio al coperto nel garage, piuttosto che su una statale sotto una fitta nevicata).

- Sistemare bene i bagagli, non sovraccaricando l’autovettura.

- Individuare una corretta posizione per il trasporto degli animali

- Evitare pasti abbondanti ed alcol

- Essere riposati

Durante il viaggio:

- Ascoltare i notiziari ‘Onda Verde’ sul traffico o sintonizzarsi su ‘Isoradio’ se si viaggia in autostrada sui tratti coperti dal servizio o le altre emittenti che garantiscono copertura nei tratti percorsi.

- Guidare dolcemente, senza accelerazioni repentine o frenate brusche, usare le marce basse

- Tenere allacciate le cinture di sicurezza

- Utilizzare per i bambini gli appositi seggiolini

- Non distrarsi durante la guida (con i CD, il telefonino, la sigaretta)

- Fare soste frequenti nelle aree di servizio o di parcheggio (non nelle piazzole per la sosta d’emergenza)

- Moderare la velocita’ e rispettare i limiti (in caso di precipitazioni atmosferiche di qualsiasi natura la velocita’ massima scende a 110 km/h sulle autostrade e a 90 km/h sulle extraurbane principali, salvi limiti inferiori risultanti da apposita segnaletica o da buon senso)

- Ricordare che sulle statali, in particolare di notte e al primo mattino, si possono trovare improvvisi strati ghiacciati anche dietro o in corrispondenza delle curve

- Mantenere la distanza di sicurezza e raddoppiarla in caso di fondo stradale innevato.

- Usare prudenza nei sorpassi, segnalando la manovra con congruo anticipo

- Non impegnare mai la corsia di emergenza

- Sulle autostrade a tre, o quattro corsie, viaggiare sempre sulla destra

- Per gli utenti dei veicoli a due ruote: utilizzare sempre il casco

- Alla guida tenere sempre atteggiamenti di cortesia verso gli altri automobilisti, senza guidare in modo aggressivo o con aria di sfida. La vacanza inizia sulla strada.


© RIPRODUZIONE RISERVATA