Grumello, addio a Cesare Mangili A 83 anni era ancora nella sua ditta
Cesare Mangili in un oscatto di qualche anno fa

Grumello, addio a Cesare Mangili
A 83 anni era ancora nella sua ditta

Dalla sua ditta, la Projetman di Grumello sono usciti idee e prodotti d’alta tecnologia, originali e di complessa realizzazione. Lutto per la redazione de L’Eco di Bergamo: è venuto a mancare il papà della collega Claudia Mangili.

Un uomo geniale, sempre in piena attività, un entusiasta. Cesare Mangili, residente a Quintano di Castelli Calepio, è scomparso lunedì pomeriggio 23 marzo per coronavirus alla clinica Città di Brescia.

Dalla sua ditta, la Projetman di Grumello sono usciti idee e prodotti d’alta tecnologia, originali e di complessa realizzazione. Un uomo dalle grandi sfide che lui, anche a 83 anni suonati, le ha sempre volute raccogliere, in giro ancora per il futuro capannone della ditta - tra i rimproveri della famiglia - sino a una quindicina di giorni fa, per visionare e dare consigli al figlio Alfredo, che ne ha raccolto il timone.

Lavoro, famiglia e nulla più. La famiglia: oltre ad Alfredo, le figlie Elisabetta e Claudia, nostra collega a L’Eco, i nipoti Cecilia, Rachele, Franco, Francesco, Paolo e l’adorata moglie Bepina. A Claudia l’abbraccio di tutta la redazione de L’Eco di Bergamo e del personale del gruppo Sesaab. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA