Inaugurati gli orti al parco del Quintino L’agricoltura urbana sbarca al Monterosso

Inaugurati gli orti al parco del Quintino
L’agricoltura urbana sbarca al Monterosso

Il Sindaco di Bergamo Giorgio Gori e l’assessore all’ambiente Leyla Ciagà hanno poco fa inaugurato i nuovi orti al parco del Quintino, nel quartiere di Monterosso. Prosegue così l’impegno dell’Amministrazione comunale per quello che riguarda l’agricoltura urbana, grazie appunto alla riqualificazione di un’ampia porzione che serve non solo il quartiere e le scuole di Monterosso, ma anche la zona di San Colombano.

In totale i nuovi orti si estendono per 502 mq, con una dimensione media per lotto di 84 mq (min 73 e max 115 mq). Il progetto degli Orti nel Parco del Quintino nasce dall’idea che l’orto, piccolo spazio adibito alla coltivazione di piante commestibili, possa essere un luogo bello e condiviso oltre che utile. La passione e la volontà di alcuni cittadini, residenti nei quartieri di Valtesse e Monterosso, ha generato una proposta accolta con interesse dall’amministrazione comunale, considerati gli obiettivi sociali, ambientali e culturali perseguiti dall’associazione ProPolis. La proposta di realizzare orti condivisi all’interno di un parco pubblico può sembrare poco comprensibile agli occhi di chi ritiene l’orto un’attività prettamente agronomica ma l’intento dell’associazione va ben oltre lo scopo utilitario dell’orto: qui si vuole coltivare cibo sano e biologico auto-prodotto, curando e rispettando il suolo, sviluppando relazioni sociali condivise e aperte al quartiere. Gli orti non saranno dunque piccoli appezzamenti separati da recinzioni ma elementi di un disegno unitario ed integrato nel parco del Quintino.

Collocato ai piedi del versante della Maresana, il parco del Quintino separa e unisce al tempo stesso i quartieri di Monterosso e Valtesse. Da un punto di vista ambientale gode di condizioni salubri grazie all’elevato livello del verde pubblico e naturale circostante. L’ambito scelto per la coltivazione degli orti riguarda una porzione del parco piuttosto defilata e poco utilizzata, delimitata a nord dalla via Quintino Basso, ad est da un comparto di orti comunali esistenti, ad ovest dal confine di una recente lottizzazione residenziale. L’obiettivo è quello di valorizzare e presidiare il parco attraverso la presenza attiva dei soci coltivatori i quali si prenderanno cura di tutto l’ambito coltivato evitando aggiunte ed attività inopportune, mantenendo integro e migliorando l’immagine del parco stesso. A questo proposito alcuni piccoli arbusti e alberi da frutto verranno coltivati al fine di delimitare l’ambito coltivato da quello del parco, aggiungendo nel contempo un valore floristico ed ambientale al parco.

Il Comune di Bergamo ha inoltre lavorato molto per la riqualificazione del parco, reinstallando la fontanella accanto a uno degli ingressi, riparando il Totem informativo, ritinteggiando i muri imbrattati, riparando il ponticello, riverniciando cancello d’ingresso, giochi, panchine e recinzioni, tagliando l’erba e ripulendo tutta l’area. Quella del Parco del Quintino è la prima inaugurazione di un’area verde rinnovata: ne seguiranno molte altre nelle prossime settimane, visto che lavori sono in corso sulle aree verdi del quartiere Carnovali, di Valtesse, Boccaleone, ecc.

© RIPRODUZIONE RISERVATA