Inizio d’anno critico per l’aria Le polveri sottili tornano a salire

Inizio d’anno critico per l’aria
Le polveri sottili tornano a salire

Sparito il vento di inizio anno, i valori peggiorano. Già quattro giorni di sforamento del limite di Pm10.

Quattro giorni su otto già fuori legge: inizio dell’anno all’insegna dello smog in provincia di Bergamo. Dal 1° gennaio le polveri sottili hanno già superato più volte i 50 microgrammi per metro cubo indicati dall’Unione europea. Il valore più alto è stato proprio quello registrato a Capodanno dalle stazioni Arpa collocate sul territorio bergamasco: in quell’occasione il valore di Pm10 ha raggiunto i 71,3 microgrammi per metro cubo. A causa delle condizioni del tempo favorevoli alla dispersione delle inquinanti, in particolare il vento che ha soffiato sulla provincia, ma più in generale su alcune zone della Regione, il particolato è poi precipitato a livelli minimi. Il 2 gennaio era infatti a 27,3 microgrammi per metro cubo, il giorno successivo è sceso a 22 microgrammi per metro cubo.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 10 gennaio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA