Malore mentre va in bicicletta Poscante piange un papà di 49 anni
Ugo Musitelli

Malore mentre va in bicicletta
Poscante piange un papà di 49 anni

Ugo Musitelli si è sentito male mentre rientrava da una pedalata con la bici elettrica insieme al fratello. Mercoledì l’addio.

È con dolore e incredulità che la comunità Poscante ha saputo nella serata di lunedì della morte improvvisa di Ugo Musitelli, 49 anni. Fatale è stato un malore durante un’escursione in bicicletta con il fratello Marco che per primo ha richiesto i soccorsi. Musitelli viveva a Poscante, frazione di Zogno, con la compagna Emanuela e il figlio Giorgio di 7 anni. Un uomo forte, robusto, caposquadra in una grossa impresa di asfaltature. La bicicletta era stata la sua seconda passione, dopo quella per la moto che aveva coltivato per anni. Da circa un mese aveva acquistato la mountain bike elettrica, per poter affrontare con più tranquillità anche i ripidi pendii della valle.

Ugo Musitelli

Ugo Musitelli

Lunedì era partito con il fratello per un giro nei dintorni. In zona Passata si erano fermati per un panino, poi ripresa la pedalata, avevano deciso di avviarsi per il rientro. Scendendo, a Miragolo l’uomo ha accusato un primo lieve malore e ha ricevuto assistenza anche dagli operai al lavoro in un cantiere. Quindi la decisione di telefonare alla compagna Emanuela per essere accompagnato in auto. Dopo l’arrivo della donna e dopo aver caricato la bici sul retro dell’auto, Ugo si è improvvisamente accasciato ai piedi del fratello. I soccorsi sono intervenuti con un elicottero che ha trasportato l’uomo all’ospedale Papa Giovanni XXIII, ma ogni tentativo di rianimarlo è stato inutile. Ugo si è spento lasciando nel dolore Emanuela, il suo piccolo Giorgio e i due fratelli Agostino e Marco con le loro famiglie. Per le nipoti Ugo era lo «zietto», simpatico e pronto alla battuta, a cui volevano tanto bene e per il quale stavano preparando la festa a sorpresa per i 50 anni che avrebbe compiuto tra pochi giorni. Tra i regali c’era un pallone con un grande «50» stampato e tutta la grande famiglia si sarebbe riunita per il compleanno. «Siamo tutti sconvolti. – dice il fratello Agostino – Era partito in bici come aveva fatto tante volte e ora con la versione elettrica poteva pedalare con più facilità». Durante la giornata, aveva parlato più volte al telefono con i colleghi per organizzare la partenza in vista di un cantiere che l’impresa avvia in questa settimana. «I compagni invece hanno dovuto rivederlo qui a Poscante – dice il fratello – dove sono arrivati, sconvolti. Mancherà tanto a tutti». La salma è stata composta in via Pratogrande 2, da dove mercoledì alle 15,30 partirà il corteo per i funerali nella parrocchiale di Poscante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA