Massimo Bossetti torna in aula Si parla ancora di Dna con i Ris - le foto

Massimo Bossetti torna in aula
Si parla ancora di Dna con i Ris - le foto

Oggi nuova udienza del processo a carico di Massimo Bossetti, unico imputato per l’omicidio di Yara Gambirasio.

In aula, al banco dei testimoni, torneranno i capitani dei carabinieri Nicola Staiti e Fabiano Gentile, della squadra di Biologia del Ris di Parma. Si preannuncia un’udienza estremamente tecnica, ma rilevante ai fini processuali. I due esperti dovranno illustrare la loro risposta al quesito formulato dalla Corte – su sollecitazione della difesa dell’imputato – riguardante il numero di amplificazioni effettuate sul Dna di Ignoto 1, specificando quali kit commerciali sono stati utilizzati a tale scopo.

Udienza Bossetti, l’avvocato Salvagni con la figlia

Udienza Bossetti, l’avvocato Salvagni con la figlia

Venerdì scorso i due capitani hanno depositato una relazione di circa milletrecento pagine sull’argomento. Una grossa mole di dati che – nella prospettiva dell’accusa – testimonierebbe le numerose conferme ottenute in laboratorio riguardo alla validità scientifica del Dna di Ignoto 1 (la chiave di volta del processo) poi risultato appartenere a Massimo Bossetti.

L’arrivo del pm e dei ris di Parma

L’arrivo del pm e dei ris di Parma

Gli avvocati Claudio Salvagni e Paolo Camporini, nelle precedenti udienze, avevano invece fatto capire che intendono mettere in discussione – con il loro consulente scientifico Marzio Capra – le conclusioni dei Ris di Parma sul punto. Avevano ottenuto dalla Corte che i Ris fornissero un quadro completo sul numero di amplificazioni «per verificare il lavoro svolto – aveva però puntualizzato la presidente Bertoja – non le conclusioni».

Udienza Bossetti: Ruggeri e Vettori insieme

Udienza Bossetti: Ruggeri e Vettori insieme


© RIPRODUZIONE RISERVATA