Moscato e bollicine Sanpellegrino  È il «Moscanzino», nuovo aperitivo

Moscato e bollicine Sanpellegrino

È il «Moscanzino», nuovo aperitivo

Grumello del Monte. La scommessa dell’enoteca I Sapori di Arlecchino: «Abbiniamo due eccellenze del territorio bergamasco».

Il dizionario dell’happy hour ha una nuova voce, tutta bergamasca: Moscanzino. È la prima creazione «da aperitivo» interamente dal sapore orobico, una sfida – al rialzo – allo spritz veneto, al pirlo bresciano, al Franciacorta e a tutti i drink che animano le città appena prima di cena. Il «cuore» bergamasco è condensato nel nome: «Mo» come Moscato, «scanz» come Scanzo, e «ino» in onore di Sanpellegrino.

Lo ha lanciato I Sapori di Arlecchino, enoteca e wine bar di Grumello del Monte, partendo un interrogativo: «Perché Bergamo ha tutto tranne un suo aperitivo?», si è chiesto Roberto Berardi, «anima» dell’azienda. In un calice tipo bordeaux, si versano 25 ml di Moscato di Scanzo, 125 ml di Moscato Giallo della Bergamasca e una spruzzata di acqua Sanpellegrino, oltre a una «guarnizione» di stagione del territorio – come magari il fiore di sambuco – e un paio di cubetti di ghiaccio.

Leggi di più acquistando a 0.99 euro la copia digitale del 22 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA