Multe, entrate record: 11,5 milioni In aumento grazie alle telecamere

Multe, entrate record: 11,5 milioni
In aumento grazie alle telecamere

Picco storico delle entrate derivanti dalle sanzioni per il Comune di Bergamo che ha presentato gli equilibri di bilancio.

Il bilancio è solido anche grazie agli 11,5 milioni di euro che arrivano dalle multe. L’assessore al Bilancio e vicesindaco Sergio Gandi passa in rassegna i numeri del bilancio, particolarmente felice per quanto riguarda le entrate. Rispetto a quanto preventivato, nelle casse comunali entrano 6,7 milioni di euro in più. Sui 140 milioni di euro, pesano le tasse pagate dai cittadini. «C’è stato un buon lavoro degli uffici, con 4,7 milioni di euro in più incassati su Imu e Tari, ma anche sull’evasione fiscale – spiega Gandi –. Nell’ambito dell’accordo stretto con l’Agenzia delle entrate sono stati recuperati 400 mila euro».

Migliorano le previsioni sulle multe: rispetto ai 10,7 milioni di euro messi inizialmente a bilancio, ne sono stati accertati 11,5 milioni. Si tratta di sanzioni amministrative, ma prevalentemente del Codice della strada. «In particolare sono sanzioni generate dai sistemi automatici – illustra Gandi, che è anche assessore alla Sicurezza –. Intendiamo quindi i varchi, non da ultimo quello attivato in piazzale Marconi. Incide meno l’attività con gli autoscan: con i controlli sui veicoli inquinanti sono state staccate una dozzina di sanzioni».

Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 12 novembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA