Nascono le comunità ecclesiali territoriali Ecco i 13 sacerdoti con l’incarico di guida

Nascono le comunità ecclesiali territoriali
Ecco i 13 sacerdoti con l’incarico di guida

La diocesi ha ridisegnato i confini dei 28 vicariati locali creando
13 Cet (Comunità ecclesiali territoriali). Nominati i sacerdoti responsabili, saranno operativi da settembre. La città di Bergamo affidata al parroco di Longuelo don Maffioletti.

Questi i 13 sacerdoti che saranno nominati vicari delle Comunità ecclesiali territoriali (Cet) dal vescovo Francesco Beschi.

Per la Cet 1 (città) il vicario sarà don Massimo Maffioletti. Nato il 21 ottobre 1962 a Treviglio, ma della parrocchia di Torre Boldone e giornalista professionista, dopo l’ordinazione (21 giugno 1986) è stato vicario parrocchiale di San Tomaso in città (1986-88), padre spirituale del Biennio sperimentale (1988-92) e del Triennio sperimentale del Seminario (1992-94), assistente Agesci (1991-94), studente a Roma (1994-97), condirettore Ufficio diocesano pastorale mezzi di comunicazione sociale (1997-2001), membro del Consiglio Pastorale diocesano (1997-2002), parroco di Vedeseta (1998-2004), consulente ecclesiastico Ucai (1999-2004), direttore responsabile de La nostra domenica (2000-05), coadiutore festivo di Curno (2004-2008), redattore de L’Eco di Bergamo (2005-2008). Dal 2008 è parroco di Longuelo in città.

Per la Cet 2 (Alta Valle Seriana) il vicario sarà monsignor Giuliano Borlini. Nato il 12 marzo 1951 a Oneta, dopo l’ordinazione (12 giugno 1976) è stato coadiutore parrocchiale di Verdellino (1976-84) e Dalmine (1984-88), parroco di Villa d’Ogna (1988-99), membro del Consiglio Pastorale diocesano (1992-95), vicario locale del vicariato di Ardesio-Gromo (1995-99), parroco di Grassobbio (1999-2012), vicario locale del vicariato di Scanzo-Seriate (2000-2011). Dal 2012 è arciprete di Clusone.

Per la Cet 3 (Bassa Val Seriana) il vicario sarà don Michelangelo Finazzi. Nato il 16 ottobre 1971 a Trescore, dopo l’ordinazione (31 maggio 1997) è stato educatore in Seminario (1997-2001), padre spirituale del Biennio sperimentale (2001-2004), vicario parrocchiale di Osio Sotto (2004-10), consigliere spirituale Oari (2010-13). Dal 2010 è diettore dell’Ufficio diocesano pastorale della salute, parroco di Fiobbio, assistente diocesano Unitalsi, viceassistente Csv e consulente ecclesiastico Amci.

Per la Cet 4 (Val Brembana) il vicario sarà don Gianluca Brescianini. Nato il 14 giugno 1972 a Sarnico, ma della parrocchia di Villongo Sant’Alessandro, dopo l’ordinazione sacerdotale (31 maggio 1997) è stato vicario parrocchiale della Cattedrale (1997-2001), membro del Consiglio Presbiterale dicoesano (2003-10), vicerettore del Triennio e del Biennio del Seminario (2010-15), collaboratore pastorale di Dalmine (2011-12). Dal 2012 è parroco di San Pellegrino.

Per la Cet 5 (Val Calepio e Sebino) il vicario sarà don Angelo Domenghini. Nato il 9 luglio 1957 a Lallio, laureato in Filosofia e licenziato in Teologia, dopo l’ordinazione sacerdotale (19 giugno 1982) è stato studente a Roma (1982-83), docente ed educatore in Seminario (1983-2001), assistente diocesano Fuci (1983-2002) e Meic dal 1995, vicerettore delle medie del Seminario (1986-90), vocazionista (1988-91), padre spirituale della Teologia (1990-2003), parroco di Brembilla e di Sant’Antonio Abbandonato (2001-2010), vicario locale del vicariato di Brembilla-Zogno (2001-2010), membro del Consiglio Presbiterale diocesano dal 2003. Dal 2010 è parroco di Grumello del Monte e dal 2011 vicario locale del vicariato di Calepio-Telgate.

Per la Cet 6 (Val Cavallina) il vicario sarà don Giovanni Locatelli. Nato il 23 dicembre 1970 a Trescore, ma della parrocchia di Montello e laureato in Scienze dell’educazione, dopo l’ordinazione sacerdotale (1° giugno 1996) è stato vicario parrocchiale di Villa d’Almè (1996-2001), parroco di Piazzatore e Piazzolo (2002-14), di Mezzoldo (2004-14) e di Olmo (2012-2014). Dal 2014 è parroco di Gorlago.

Per la Cet 7 (Val San Martino e Ponte) il vicario sarà don Angelo Riva. Nato l’11 gennaio 1976 a Valbrembo, ma della parrocchia di Scano e laureato in Teologia, dopo l’ordinazione sacerdotale (12 giugno 1993) è stato vicario parrocchiale di Ciserano (1993-99), incaricato per la pastorale giovanile dell’Alta Valle Brembana (1999-2008), membro del Consiglio Presbiterale diocesano (2003-11). Dal 2008 è parroco di Carenno, nonché dal 2009 parroco di Lorentino, dal 2011 delegato diocesano per il rito ambrosiano, dal 2012 canonico onorario del Capitolo minore della Metropolitana di Milano e dal 2014 rettore del Collegio-Convitto Celana.

Per la Cet 8 (Isola Bergamasca) il vicario sarà don Giovanni Coffetti. Nato il 17 maggio 1968 a Bergamo, ma della parrocchia di Verdello, dopo l’ordinazione sacerdotale (1° giugno 1996) è stato vicario parrocchiale di Mozzo (1996-2004) e di Cologno (2004-11), quindi parroco di Berbenno (2011-12), di Blello e di Selino (2011-12). Dal 2012 è parroco di Madone.

Per la Cet 9 (Valle Imagna e Villa d’Almè) il vicario sarà don Paolo Riva. Nato il 24 dicembre 1970 a Bergamo, ma della parrocchia di Torre Boldone e laureato in Economia e commercio, dopo l’ordinazione sacerdotale (29 maggio 1999) è stato vicario parrocchiale di Ranica (1999-2010). Dal 2010 è parroco di Locatello e di Corna e dal 2016 anche di Fiupiano Imagna.

Per la Cet 10 (Seriate) il vicario sarà don Mario Carminati. Nato il 20 ottobre 1956 a Casnigo e laureato in Scienze dell’educazione, dopo l’ordinazione (21 giugno 1980) è stato coadiutore parrocchiale di Grumello del Monte (1980-85), membro del Consiglio Pastorale diocesano (1984-85, 1988-2010), studente a Roma (1985-88), docente all’Issr (1988-2005) e all’Issr di Brescia (2002-2006), addetto (1988-90) e vicedirettore Ufficio catechistico (1990-2005), delegato regionale catechesi (1997-2005) e per l’insegnamento della religione cattolica (1997-2003), membro Consulta catechistica nazionale (1997-2005), coordinatore master formatori catechisti di Lombardia e Piemonte (1999-2006), membro dell’Equipe europea catechesi adolescenti (2002-2005), parroco di Celadina in città (2005-15), vicario locale del vicariato urbano Est (2005-14), membro del Consiglio Presbiterale diocesano (2011-14). Dal 2015 è arciprete di Seriare e dal 2017 membro del Consiglio Presbiterale diocesano e vicario locale del vicariato di Scanzo-Seriate.

Per la Cet 11 (Romano e Spirano) il vicario sarà don Enrico Mangili. Nato il 27 settembre 1964 a Bergamo, ma della parrocchia di Ponte San Pietro e laureato in Pedagogia, dopo l’ordinazione sacerdotale (1° giugno 1996) è stato vicario parrocchiale di Trescore (1996-2001) e parroco di Castione della Presolana (2001-10). Dal 2010 è parroco di Cavernago e Malpaga.

Per la Cet 12 (Dalmine) il vicario sarà don Giulio Albani. Nato il 22 ottobre 1966 a Bergamo, ma della parrocchia di Sforzatica d’Oleno, dopo l’ordinazione (6 giugno 1992) è stato vicario parrocchiale di Vertova (1992-99), Parroco di Locate (1999-2010), membro del Consiglio Presbierale diocesano (2003-11), cappellano Clinica San Pietro (2007-10). Dal 2010 è parroco di Mozzo e dal 2016 membro del Consiglio diocesano affari economici.

Per la Cet 13 (Verdello) il vicario sarà don Alberto Caravina. Nato il 31 ottobre 1966 a Mapello, dopo l’ordinazione (8 giugno 1991) è stato vicario parrocchiale di Gandino (1991-94), vicerettore del Triennio sperimentale del Seminario (1994-2003), parroco di San Gervasio (2003-14), vicario locale del vicariato di Capriate-Chignolo-Terno (2006-14), membro del Consiglio Pastorale diocesano (2006-10) e del Consiglio Presbiterale diocesano (2011-14). Dal 2014 è parroco di Azzano San Paolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA