«Parto, scendo e preparo le “doppie”» Franz, l’ultima scalata  e la caduta fatale
Franz Rota Nodari

«Parto, scendo e preparo le “doppie”»
Franz, l’ultima scalata e la caduta fatale

Grande dolore per Franz Rota Nodari, precipitato dalla Concarena sabato 24 marzo. I funerali martedì alle 15 a Verona.

«Parto. Scendo e preparo le altre “doppie”». Saranno state queste le ultime parole di Francesco Rota Nodari. Perché è una sorta di formula nell’operazione di discesa che si utilizza per uscire da situazioni complesse. Una manovra pericolosa in sé perché la corda è ancorata ad un punto solo. E questa volta,il punto (il chiodo) non ha tenuto. Poi, la tragica caduta che gli è costata la vita, a soli 40 anni.

È questo un incidente fra i più temuti nell’immaginario alpinistico. E Franz fra gli amici era conosciuto come il meticoloso, che mette la sicurezza al primo posto. Ora c’è solo sgomento, e c’è il dolore della sua famiglia e degli amici. I funerali di Franz saranno martedì 27 marzo alle 15 a Verona.

Leggi la storia di Franz acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 26 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA