Vigili del fuoco,  preghiera per Genova  Emozione alla Messa in Santa Caterina

Vigili del fuoco, preghiera per Genova
Emozione alla Messa in Santa Caterina

L’omaggio floreale dei Vigili del fuoco al santuario dell’Addolorata per ricordare le vittime del ponte Morandi.

La città si stringe attorno al suo Santuario mariano. Oggi, al tempio dell’Addolorata in Borgo Santa Caterina, si celebra solennemente il 416° anniversario dell’Apparizione. La «Festa dell’Apparizione» affonda le radici nel lontano 1602. Il 18 agosto - narrano le cronache di allora - tre raggi di una stella, apparsa a mezzogiorno, andarono a rinvigorire un affresco logorato dal tempo, raffigurante la Madonna Addolorata, sul muro di una casa. Fatto prodigioso al quale seguirono una serie di guarigioni e di innumerevoli «grazie ricevute». L’affresco, da oltre quattro secoli, si venera nell’altare maggiore del Santuario. Luogo in cui è custodito l’antico simulacro che, stasera, verrà sorretto in spalle da numerosi portatori durante l’attesa e partecipata processione. Il rito - a cui prenderanno parte anche il sindaco di Bergamo Giorgio Gori insieme alle massime autorità della città e della provincia - sarà presieduto dal vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti.

L'omaggio floreale alla colonna della Madonna Addolorata da parte dei @vigilidelfuoco_officialpage del Comando Provinciale di #Bergamo. Con un ricordo alle vittime di #Genova #borgosantacaterina #festadellapparizione #madonna #beata #vergine #addolorata #chiesa #santuario #fede #arte #tradizione #vigilidelfuoco #tragedia #luttonazionale #sirena

Un post condiviso da Borgo Santa Caterina (@borgosantacaterina) in data:

Nel pomeriggio i Vigili del fuoco del Comando provinciale di Bergamo hanno reso un omaggio floreale alla colonna della Madonna dell’Addolorata in ricordo delle vittime di Genova. Alle 17.30 in Santuario Messa solenne del vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti - in diretta anche su www.santacaterinabg.it e sul sito de L’Eco di Bergamo - accompagnata dalla corale «Tomaso Bellini» di Villa d’Ogna diretta dal maestro Silvano Paccani.

Alle 20 canto dei vespri in Santuario e a seguire la solenne processione lungo il tradizionale percorso presieduta sempre dal vescovo Malvestiti (gli abitanti del Borgo d’Oro sono invitati ad addobbare balconi e terrazze) con l’antico simulacro dell’Addolorata che, come avveniva un tempo, sosterà davanti all’Accademia Carrara. La processione - accompagnata dal corpo bandistico di Almenno San Salvatore, che eseguirà anche l’Inno alla Beata Vergine Addolorata - terminerà con il canto delle litanie lauretane e la benedizione eucaristica in Santuario.


© RIPRODUZIONE RISERVATA