Siccità, lago d’Iseo in «rosso» Mancano 37 milioni di metri cubi d’acqua

Siccità, lago d’Iseo in «rosso»
Mancano 37 milioni di metri cubi d’acqua

Il bilancio preoccupante di un’annata secca. Il livello segna +6 centimetri contro i +65 storici. Buizza: «Tendenza consolidata, cambia il clima».

Lago in deficit: mancano 37 milioni di metri cubi di acqua rispetto alla media del periodo misurata dal 1933 ad oggi e serviranno nevicate nei primi mesi dell’anno e piogge copiose in primavera per evitare il peggio in estate. Stiamo assistendo ad annate durature di fiatoni nelle risalite e livelli in «ritirata» per il Sebino. Una tendenza negativa che si riallaccia ai timori legati al cambiamento climatico. Quest’anno, a stagione irrigua terminata, il lago è rimasto da agosto a dicembre prigioniero senza «rinforzi», toccando i record negativi che anno dopo anno si susseguono senza tregua. E non soltanto nei periodi estivi.

Il 2017 è stato un anno di magra sul fronte livelli per il nostro lago, paragonabile alle stagioni disastrose 2003, 2005 e 2007, certamente le più scarse degli ultimi 50 anni. Peggio aveva fatto soltanto nel 1945 e 1949. La conferma giunge dalla sede del Consorzio dell’Oglio di Brescia che si occupa della regolazione del bacino lacuale.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale dell’Eco di Bergamo del 17 dicembre 2017

© RIPRODUZIONE RISERVATA