Sosta residenti, in arrivo 3.500 mail  Il rinnovo del pass ora si fa on line

Sosta residenti, in arrivo 3.500 mail
Il rinnovo del pass ora si fa on line

A risolvere i problemi ci pensa la tecnologia con il nuovo sistema di avviso automatico adottato da Atb.

Niente scuse, niente ritardi e soprattutto zero possibilità di disguidi con successivi ricorsi per i cittadini che devono rinnovare il pass della sosta a pagamento introdotto in più fasi tra il maggio 2017 e l’inizio del 2018. A risolvere i problemi ci pensa la tecnologia con il nuovo sistema di avviso automatico adottato da Atb. Tutto molto semplice e studiato a misura di cittadino: l’azienda di trasporti, a cui il Comune ha dato definitivamente in gestione l’intera partita, sta inviando un avviso via mail a tutti i residenti che hanno ottenuto il permesso di sosta a pagamento. Abituati alla cara vecchia lettera nella cassetta della posta, come quella inviata da Palafrizzoni per annunciare la novità del nuovo piano della sosta, l’avviso automatico è una novità assoluta e potrebbe essere utilizzato come modello anche per altri servizi comunali.

Le prime mail destinate agli oltre 3.500 residenti sono partite due settimane fa e continueranno ad arrivare a seconda delle singole scadenze. L’unica incognita riguarda l’aggiornamento del database che Atb ha ereditato dal Comune di Bergamo, ma dalle prime risposte sembra che tutto stia filando liscio.

All’interno del messaggio si trovano istruzioni e riferimenti online. Basta cliccare nel portale atb@home, inserire il numero di contrassegno presente sul permesso e il codice fiscale dell’intestatario (o la partita Iva, nel caso in cui sia una azienda).


Scopri tutta la proedura acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 19 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA