Tim, sim e ricariche in tilt Lunedì  addebiti da 600 euro

Tim, sim e ricariche in tilt
Lunedì addebiti da 600 euro

A qualcuno non funzionava la connessione internet o non riusciva a fare chiamate e inizialmente ha pensato di aver esaurito il credito della sim ricaricabile ma quando ha controllato il proprio conto si è trovato, invece, con addebiti anche di 600 euro sino ad arrivare a qualche migliaio.

Un risveglio da incubo, quello di lunedì, per alcuni clienti della compagnia telefonica Tim che hanno dovuto fare i conti con addebiti da capogiro, senza capirne il motivo. Qualcuno fa sapere di aver contattato gli operatori al numero 119 e di aver fatto fatica a mettersi in contatto o di aver ricevuto risposte molto vaghe che facevano pensare ad un problema che si sarebbe risolto in poche ore. «Ho chiamato intorno a mezzogiorno – afferma una cliente – e mi avevano detto che tutto si sarebbe risolto in due ore ma ne sono passate cinque e ho ancora un addebito di 600 euro». Proprio per questo molti hanno deciso di rivolgersi ai centri Tim per avere delucidazioni. In via XX Settembre una quindicina di persone – con addebiti tra i 600 e i 2.000 euro – si è presentata per chiedere delucidazioni. Molte le lamentele per addebiti inspiegabili anche nel centro Tim di via Sant’Orsola. Fortunatamente si tratta solo di un inconveniente temporaneo e i clienti interessati possono stare tranquilli.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 13 novembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA