«Troppe esitazioni in Gran Bretagna» Gori rimpatria le figlie, scoppia la polemica

«Troppe esitazioni in Gran Bretagna»
Gori rimpatria le figlie, scoppia la polemica

Fa rumore sui media britannici la decisione annunciata in un’intervista a Sky Uk da Giorgio Gori, sindaco di Bergamo, di far rientrare a casa due sue figlie studentesse in Inghilterra, nella convinzione che - nonostante la tragica situazione del capoluogo orobico sul fronte del coronavirus - fossero comunque «più al sicuro» lì che non nel Regno Unito.

Parlando con Sky News, il primo cittadino di Bergamo ha raccontato che due dei suoi tre figli, Benedetta e Angelica, studiano a Canterbury e Taunton. «Quando ho visto cosa stava pensando il governo britannico (sull’emergenza COVID-19, ndr), ho deciso di riportarle a casa - le parole di Gori -. Anche se siamo al centro di questa epidemia, ho ritenuto che sarebbero state più al sicuro qui che non in Inghilterra».

«Non capisco perché il governo britannico non abbia deciso in tempo di proteggere i suoi cittadini», ha poi aggiunto, raccogliendo le voci di chi ha addebitato finora troppe esitazioni alla linea seguita dalla compagine di Boris Johnson.


© RIPRODUZIONE RISERVATA