Un negozio su tre ha più di 25 anni La ricetta delle imprese che resistono

Un negozio su tre ha più di 25 anni
La ricetta delle imprese che resistono

I dati Ascom Confcommercio Bergamo: in città e provincia un negozio su tre ha più di 25 anni. Qualità e capacità di innovare tra le carte vincenti. Nasce la Rete Imprese storiche.

Un’impresa su tre, in Bergamasca, è nata più di 25 anni fa: è quanto emerge da uno studio realizzato dall’Osservatorio Ascom sui dati della Camera di Commercio di Bergamo riferiti alle imprese censite a fine 2018. Imprese che resistono perché puntano su qualità e capacità di innovarsi. Sono soprattutto i negozi non alimentari e alimentari quelli che hanno vita lunga in Bergamasca. Le imprese bergamasche con più di 25 anni (cioè nate prima del 1994 compreso) nei settori del commercio, turismo e servizi sono 7.621, il 34,2% del totale delle attività. Sempre secondo lo studio, l’impresa con più di 25 anni è un’impresa maschile (l’87,4), + 7% rispetto al totale delle attività registrate in Camera di Commercio.

I settori più longevi sono: commercio non alimentare (40,9%), servizi (26,4%), somministrazione e ricettività (12,4), commercio alimentare (12,4%) e ambulanti (8%).

Ma quali sono le attività che resistono di più e dove sono collocate? Rispetto alla totalità delle imprese iscritte alla Camera di Commercio, resistono di più i negozi al dettaglio non alimentare (+6,7%), seguiti dal commercio alimentare (2,5%). Mentre i meno longevi sono i pubblici esercizi (- 6,3%), preceduti dagli ambulanti (-2,1%) e dai servizi (-0,8%).

Per quanto riguarda le aree geografiche, le imprese longeve resistono di più nelle valli: Valle Brembana (+1,7%), valle Seriana e di Scalve (1,1%), Valle Cavallina (+0,3%) e val Calepio (+0,2%.) Resistono in città (-0,1%); mentre cambiano più rapidamente nella bassa (-1,75), nell’isola bergamasca ( –1,1% ) e nell’hinterland (– 0,5%.) Le imprese resistono di più dove il mercato è meno aperto e dove le possibilità di sbocchi occupazionali alternativi per gli imprenditori sono maggiori.

L’Ascom Confcommercio Bergamo ha deciso di tutelare e valorizzare le imprese longeve con un progetto che si chiama «Rete Imprese storiche di Bergamo». È nato anche un sito Internet: www.reteimpresestoriche.it, che mette a disposizione di ogni attività una pagina dedicata con recapiti, fotografie, presentazione dell’attività e volendo un video di presentazione. Navigando tra le pagine il visitatore potrà così conoscere gli indirizzi, la storia, e il lavoro e la passione che c’è dietro ciascuna attività.


Approfondisci di più l’argomento acquistando a 0.99 euro la copia digitale de L’Eco di Bergamo del 12 aprile 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA