«Veleni nell’aria, l’Italia deve muoversi Serve subito un piano straordinario»

«Veleni nell’aria, l’Italia deve muoversi
Serve subito un piano straordinario»

Emergenza smog, i Verdi: «Ormai è guerra dell’aria contro la popolazione».

«La popolazione italiana sta subendo una guerra, la guerra dell’aria o meglio dello smog, nell’indifferenza delle autorità preposte ad adottare quelle misure necessarie per tutelare la salute dei cittadini. Anche a Natale lo smog ha sommerso buona parte delle città italiane. Ci troviamo in una situazione d’emergenza ambientale estremamente preoccupante con una temperatura primaverile in quei luoghi dove dovrebbe esserci la neve e con l’inquinamento che assedia la popolazione». Lo dichiara Angelo Bonelli dei Verdi che aggiunge: «L’emergenza smog nella città italiane è nota da anni e da anni sono note le gravissime conseguenze sanitarie ad essa legate, stimate dall’Agenzia europea per l’ambiente in 80 mila cittadini italiani deceduti a casa dell’inquinamento con costi economici che superano i 47 miliardi l’anno».

«Di fronte a questa drammatica emergenza ambientale i Verdi chiedono con urgenza al presidente del Senato Grasso e della Camera dei Deputati Boldrini di convocare con urgenza le rispettive assemblee alla presenza del governo per sollecitare l’adozione di provvedimenti strutturali per il contrasto allo smog - conclude Bonelli -. Chiediamo subito un Piano straordinario per il trasporto pubblico locale e per la conversione ecologica delle città italiane perché lo smog, nel disinteresse della politica sta provocando più vittime di una guerra».


© RIPRODUZIONE RISERVATA