Venerdì 24 Agosto 2012

Circo Bellucci-Mario Orfei a Orio
L'entusiasmo dei piccoli spettatori

Ha richiamato oltre 700 spettatori la serata d'esordio - giovedì 23 agosto al parcheggio di Oriocenter - del circo «Bellucci più Mario Orfei». Il gruppo circense, che fa leva su una trentina di artisti e un centinaio di animali, è frutto della fusione di due famiglie: la Bellucci di origini toscane e quella di Mario, figlio del grande Orlando Orfei.

Sarà presente a Bergamo fino al 16 settembre allestendo spettacoli tutti i giorni alle 17,30 e alle 21 e la domenica alle 16 e alle 18,30, mentre il martedì osserverà una giornata di riposo. Il «Bellucci più Mario Orfei» è reduce da una serie di spettacoli tenuti a Lignano Sabbiadoro e la tappa dopo Bergamo sarà Legnano.

Applauditissima la cavalleria in libertà di Attilio Bellucci che ha aperto una fitta serie di numeri. Si è poi esibita una trapezista ungherese, seguita dal clown Mirko che ha coinvolto nelle sue trovate un bambino del pubblico. Particolare impatto, soprattutto nei piccoli spettatori, ha suscitato l'esibizione di Leila, dal Marocco, che ha presentato nell'arena serpenti, un'iguana e un alligatore.

Tra gli altri numeri, considerati i piatti forti di questo circo, da citare l'uomo proiettile impersonato dallo statunitense John Taylor, le tigri siberiane di miss Jennifer, Anthony con i suoi pappagalli (ma ieri sera lo ha sostituito Leila), gli animali esotici di Jody Bellucci (cammelli, pellicani, lama, un'elefantessa) e i motociclisti nel «Globo della morte». Un circo tradizionale, con pista di segatura, animali e alcuni numeri di grande impatto.

Il costo dei biglietti varia, in virtù dei posti, dai 16 ai 30 euro, ma si possono trovare all'Oriocenter, grazie a una convenzione stipulata con il centro commerciale, anche ingressi promozionali, validi tutti i giorni, da 8 e 12 euro. I bambini, infine, non pagano fino ai 2 anni e per quelli dai 2 ai 10 è previsto un prezzo ridotto.

m.sanfilippo

© riproduzione riservata