Sabato 20 Ottobre 2012

Un concerto per la fine di BgScienza
Kronos Quartet in Santa Maria Maggiore

Domenica 21 ottobre BergamoScienza chiude i battenti con uno spettacolo d'eccezione. Nella Basilica S. Maria Maggiore alle ore 21 debutta per la prima volta a Bergamo e nella sua unica data italiana il Kronos Quartet.

Il celebre gruppo americano di San Francisco, che ha ricevuto tra i numerosissimi riconoscimenti, un Grammy Award, è formato da David Harrington e John Serba ai violini, Hank Dutt alla viola e Jeffrey Zeigler al violoncello. L'idea di fondare il Kronos Quartet venne a Harrington nel 1973 dopo aver sentito Black Angels del compositore George Crumb, ispirato alla guerra del Vietnam. Il sodalizio dei quattro musicisti dura da più di trent'anni nel corso dei quali hanno scardinato la convenzione che voleva il quartetto d'archi rigidamente votato all'ambito cameristico.

Hanno saputo creare un linguaggio nuovo, scuotendo il mondo accademico e rendendo accessibili al largo pubblico composizioni musicali significative del nostro secolo che allora circolavano solo in ambienti molto esclusivi. Il Kronos Quartet collabora con alcuni dei più famosi compositori contemporanei, come Terry Riley, padre della corrente minimalista, di cui faranno ascoltare la canzone One Earth, One People, One love da Sun Rings, un'ode commissionata dalla Nasa per la terra e le sue genti.

Con l'idea di fungere da ponte tra terre, sonorità ed esperienze, il quartetto è riuscito a far incontrare storie del mondo musicale dei nostri tempi senza distinzione di estrazione e provenienza che difficilmente si sarebbero potute conoscere.

Domenica proporranno, in modo originale ed inedito, brani che spaziano da compositori del ventesimo secolo a compositori contemporanei e leggende del jazz. In programma musiche di: Bryce Dessner; Ram Narayan; Nicole Lizèe; Hanna Kulenty; Terry Riley; Michael Gordon; Steve Reich.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata