Lunedì 21 Settembre 2009

Festa delle Arti e dello Spettacolo
Piazza Libertà, un palcoscenico

Si alza il sipario sulla stagione dell'auditorium di piazza Libertà, con una Festa delle Arti e dello Spettacolo che raggruppa tutti i soggetti e le attività riuniti nel progetto Rete Auditorium. La Festa – prevista nel suo svolgimento dal 22 al 27 settembre, con appuntamenti di teatro, musica, cinema, danza e tavole rotonde – propone già domenica 13 settembre un'anteprima, interamente dedicata alla danza e, in particolare, all'attività del Csc Anymore.

Si tratta dell'Open Day Danza, in scena dalle 10 alle 21 tra l'auditorium e la sede del Csc in via don Luigi Palazzolo 23/C: presentazioni ed esibizioni di classica, modern jazz, danza contemporanea, hip hop, capoeira, danza del ventre e tango. La giornata è strutturata senza soluzione di continuità, in contemporanea. L'idea è di mostrare tutta la gamma dell'attività del Csc, che spazia dalla didattica e dall'organizzazione di corsi alla cura di festival e rassegne, fino alla produzione.

È un degno antipasto del più ampio e articolato programma della Festa e del suo triplice obiettivo: «lanciare» la nuova stagione, far conoscere i soggetti che partecipano al progetto Rete Auditorium (Arts, Fondazione Bernareggi, Antiche Maschere dell'Arte, Società del Quartetto, Gioventù Musicale, Soffia nel Vento, Suonintorno e Csc Anymore), dare un senso unitario alla molteplicità di iniziative che si raccolgono durante l'anno in auditorium.

Così la Festa – a partire dal 22 – prevede la proiezione di film (Montenegro Tango di Dusan Makavejev e Lassù qualcuno mi ama di Robert Wise) a cura di Lab80 (che gestisce la sala), spettacoli di cabaret (Ridi'n'Bergamo con Omar Fantini e Paolo Casiraghi), commedia dell'arte (l'Amphiparnaso di Orazio Vecchi, adattato da Massimo Macchiavelli) e Rose & rospi di Sezione Aurea, una produzione di danza nello spazio urbano (Tra cielo e terra della Compagnia Vertiges), musica in strada con Suonintorno, recital di teatro sacro (Accadde a Cana di Luca Doninelli). C'è anche lo scrittore Andrea Vitali, in un concerto-spettacolo (Canti e racconti) con i Sulutumana. E c'è un incontro sul tema «I mestieri dello spettacolo», in cui sono previsti gli interventi, tra gli altri, di Maurizio Donadoni e Giorgio Pasotti. Tutto e per tutti i gusti, più o meno come succede durante la stagione all'auditorium di piazza Libertà. Solo che stavolta si presenta insieme.

Inizio spettacoli dalle ore 10

fa.tinaglia

© riproduzione riservata