Lunedì 19 Ottobre 2009

A Curno arriva Belen Rodriguez:
ressa per la caccia all'autografo

Grande folla, domenica pomeriggio, al centro commerciale di Curno. Niente caccia ai saldi o febbre da shopping. L'attrazione era la showgirl argentina Belen Rodriguez, madrina del diciottesimo anniversario della galleria di negozi. Circa 1.500 persone (fra cui bambini, giovani, famiglie al completo e anche anziani) si sono accalcate vicino al palco nella speranza di strappare un autografo o una fotografia con la regina dello spettacolo (e del gossip) del momento.

Tutti con i cellulari in alto per immortalare l'evento. Il taglio della torta gigante e il brindisi in compagnia della conduttrice dell'ultima edizione di Sarabanda erano previsti per le 17. Ma un ritardo di ben 50 minuti ha aumentato la suspense dell'attesa.

«Colpa – a detta dell'organizzazione – del traffico». Per chi teneva particolarmente all'appuntamento, e aspettava dalle 16, ai 50 minuti bisogna aggiungere un'altra ora di pazienza: per questo non è mancato qualche fischio. Ma a pochi minuti dalle 18 ecco l'arrivo di Belen, elegantissima con maglioncino a righe attillato, gonna di jeans e tacchi a spillo e l'inevitabile scompiglio: il servizio di sicurezza, insieme a due carabinieri, ha avuto il suo bel da fare per placare l'entusiasmo e l'euforia della gente.

Nel tentativo di avvicinare la venticinquenne argentina, che prima di salire sul palco si era fermata in mezzo alla ressa in attesa dell'arrivo della torta, in tanti spingevano per prendere posizione e fare foto. La situazione per qualche minuto è andata degenerando, poi finalmente è arrivata la torta: ma per raggiungere il tavolo a ridosso del palco si è dovuto fare spazio di forza fra la folla.

A questo punto è scattata la «caccia» al piattino. La calma è tornata quando Belen, dopo aver tagliato la torta con Antonello Corrado, direttore del centro commerciale di Curno, ha raggiunto il palco per rispondere alle curiosità dei fan e firmare una marea di autografi. «Grazie per questa bella accoglienza calorosa – ha dichiarato –. Non è la prima volta che vengo a Bergamo. Ogni volta che torno c'è sempre una bella atmosfera di festa».

r.clemente

© riproduzione riservata