Gian Marco campione a «L’Eredità»  Da Villa d’Ogna lo studente sbaglia parola

Gian Marco campione a «L’Eredità»
Da Villa d’Ogna lo studente sbaglia parola

Era «scrittura» la parola che accomunava quelle proposte dal programma di Rai Uno «L’Eredità». Ma Gian Marco ha detto «proprietà».

Qual è la parola che unisce mano, programma, contratto, velocità e privata? Si tratta della parola «scrittura» che avrebbe fatto vincere a Gian Marco Pecis Cavagna, studente universitario di Villa d’Ogna, 13.750 euro (era partito da 200 mila euro). Niente da fare per il bergamasco 26enne - gli mancano quattro esami alla laurea in Giurisprudenza in Bocconi -: lui ha proposto «proprietà» e si è fatto sfuggire un bel gruzzoletto. Ora ritenterà la fortuna alla prossima puntata del seguitissimo programma tv della Rai, il quiz campione di ascolti più longevo della televisione italiana condotto da Flavio Insinna.

Il giovane ha partecipato alla puntata di lunedì sera 18 marzo e ha superato tutte le fasi del gioco. Arrivato alla ghigliottina, l’errore della parola. Ora è comunque il nuovo campione: si ripresenterà martedì 19 marzo per arrivare al bottino finale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA