Otto anni per ricomporre i manoscritti In scena un’ opera rarissima di Donizetti

Otto anni per ricomporre i manoscritti
In scena un’ opera rarissima di Donizetti

Al Festival Donizetti 2019 in scena opera ritrovata, in cartellone c’è L’ange de Nisida, «ricomposto» dopo un lavoro lungo e certosino da manoscritti conservati in una biblioteca parigina.

Al festival Donizetti di Bergamo nel 2019 andrà in scena anche L’ange de Nisida, opera non rara ma rarissima. La partitura originale è stata, infatti, ritrovata e ricomposta in un lavoro durato 8 anni dalla musicologa Candida Mantica che ha rintracciato sparpagliati in 18 contenitori alla Bibliothèque Nationale de France di Parigi 470 pagine manoscritte di Donizetti, il tutto grazie anche alla copia di una bozza del libretto dell’opera conservata a Bergamo.

Dalla scoperta l’opera è andata in scena (ma in forma di concerto) lo scorso luglio al Covent Garden di Londra. Grande quindi l’attesa per l’allestimento completo che debutterà il 16 novembre. Ad aprire la kermesse (che nella prossima edizione prevede un titolo d’opera) il 15 novembre sarà Pietro il Grande, mentre il terzo titolo in programma è Lucrezia Borgia. Sul podio il direttore musicale del festival Riccardo Frizza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA