Cade dal trabattello mentre lavora Resta gravissimo l’artigiano di Seriate

Cade dal trabattello mentre lavora
Resta gravissimo l’artigiano di Seriate

Resta gravissimo l’artigiano caduto lunedì pomeriggio da 5 metri di altezza mentre stava lavorando a Costa di Mezzate. L’uomo è precipitato nel vuoto e nella caduta ha battuto violentemente la testa a terra: ricoverato al Papa Giovanni XIII, la sua prognosi è riservata e le sue condizioni restano gravi, ma non è in pericolo di vita.

È accaduto alle 15,30 all’interno del nuovo capannone della Starline spa, in via Livelli di Sopra, a fianco della sede principale dell’azienda che si occupa di valvole. Il ferito è un 45enne residente a Seriate, titolare di un’azienda esterna di Cenate Sotto.

L’uomo, titolare della ditta esterna incarica di svolgere la manutenzione alla Starline, stava effettuando alcuni lavori all’interno della struttura che in passato era di un’altra azienda ed è stata acquisita recentemente da Starline per ospitare una nuova ala della stessa. Da diverse settimane è in corso la manutenzione del capannone e ieri pomeriggio alcuni operai stava lavorando per completare l’intervento.

Il 45enne stava tinteggiandio l’intonaco su un trabattello. All’improvviso, probabilmente durante lo spostamento dell’impalcatura mobile, ha perso l’equilibrio facendo un volo di cinque metri.

Immediati i soccorsi. Sul posto è giunta l’eliambulanza il cui personale sanitario ha intubato il ferito, trasportato d’urgenza in ospedale. L’uomo ha perso i sensi e le sue condizioni sono gravi a causa del violento impatto. Sul luogo dell’incidente sono giunti i carabinieri di Calcinate e i tecnici del dipartimento di Prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro di Ats.

«I trabattelli vanno movimentati senza che nessuno sia a bordo proprio per evitare queste gravi cadute dall’alto o addirittura il rovesciamento dell’attrezzatura o anche l’urto del lavoratore contro sporgenze del soffitto o altre strutture sporgenti/appese in alto – commenta in una nota Sergio Piazzolla, medico e responsabile dell’area Prevenzione e sicurezza del lavoro dell’Ats Bergamo –. La caduta dall’alto resta una delle cause più frequenti di infortuni gravi».

Sulla vicenda interviene anche il Codacons che ha deciso di presentare esposto in Procura al fine di accertare «il rispetto delle norme di sicurezza e se siano prospettabili negligenze od omissioni idonee a configurare responsabilità penali».


© RIPRODUZIONE RISERVATA