Gara di canicross a Malpaga  per ricordare Stefano Viganò
Stefano Viganò con i suoi amati cani

Gara di canicross a Malpaga
per ricordare Stefano Viganò

Era morto il 29 gennaio scorso in un incidente stradale nel tentativo di schivare un pedone mentre raggiungeva in moto il suo posto di lavoro a Trezzo d’Adda. Un anno dopo un modo per ricordarlo, senza dimenticare la sua passione per gli amici a quattro zampe.

Lui aveva quattro pastori australiani: Lucky, Stella, Easy e Cody e ora, un anno dopo la tragica scomparsa, è stata organizzata una gara di corsa in compagnia proprio dei cani. L’appuntamento è a Malpaga il 20 gennaio per la prima edizione di canicross, bikejoring e scooterjoring dedicata alla memoria di Stefano Viganò, giovane di Bergamo morto in un incidente stradale nel tentativo di schivare un pedone mentre raggiungeva in moto il suo posto di lavoro a Trezzo d’Adda.

«Viga the top race» è alla sua prima edizione e prevede corse competitive per tali discipline sportive, tutte accompagnate dagli amici a quattro zampe. Per tutti invece una «Happy dog» non competitiva oppure una passeggiata tranquilla. L’evento è organizzato da «Zampe Selvagge», squadra di canicross inizialmente formata da Stefano. Le iscrizioni scadono il 13 gennaio.

Il programma della giornata prevede alle 8 l’apertura della segreteria e inizio del controllo veterinario. Dalle 9.30 prendono il via le partenze di bike, scooter e canicross. A seguire la corsa non competitiva «Happy Dog», aperta a tutti e con le stesse categorie e una passeggiata tranquilla per le bellezze naturali del Serio. Alle 12 un ristoro con polenta e alle 14 le premiazioni.Le iscrizioni competitive costano 15 euro e prevedono l’obbligo di certificato medico agonistico, libretto del cane con vaccinazioni in regola. L’«Happy dog» è aperta per coloro che volessero avvicinarsi alla disciplina senza avere l’obbligo dell’agonismo. L’iscrizione è di 10 euro e serve presentare il libretto del cane con vaccinazioni in regola.


© RIPRODUZIONE RISERVATA