Giochi inclusivi per i bimbi disabili Finanziati 5 progetti in Bergamasca

Giochi inclusivi per i bimbi disabili
Finanziati 5 progetti in Bergamasca

«Il gioco è un diritto di tutti i bimbi: questo è ciò in cui abbiamo creduto e sui cui abbiamo deciso d’investire come proposito sociale, a tutela del valore e della dignità delle persone già nella campagna elettorale del Presidente Attilio Fontana e, ora, è diventato realtà».

L’assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità di Regione Lombardia, Stefano Bolognini, ha commentato così dopo l’approvazione con decreto n. 14543 dell’11 ottobre 2018 di 42 progetti presentati dai Comuni e Unioni di Comuni per la realizzazione e l’adeguamento dei parchi gioco inclusivi in Lombardia.

UN MILIONE DI EURO - Per questi progetti, approvati e finanziati, Regione Lombardia ha messo a disposizione sino a oggi circa 1 milione di euro. Si tratta di fondi che permetteranno l’installazione di parchi giochi inclusivi nei Comuni o nelle Unioni dei Comuni da 10 a 30 mila abitanti o l’abbattimento delle barriere architettoniche in quelli esistenti: a ognuno di questi è stato assegnato un importo compreso fra 10.000 e 25.000 euro. L’obiettivo è garantire che le strutture di gioco e sport siano fruibili anche dai minori con disabilità. Metà del contributo sarà erogato subito dopo l’accettazione. L’altra metà, previa presentazione di una relazione che attesti la conclusione degli interventi, corredata dai documenti validi a rendicontarli.

Alcuni dei progetti finanziati saranno realizzati in provincia di Bergamo. Ecco i Comuni interessati e i fondi assegnati: Seriate 25.000 euro, Dalmine 25.000 euro, Stezzano 25.000 euro, Ponte San Pietro 11.666,40 euro, Treviolo 25.000 euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA