L’aeroporto pronto a prendere il volo Potenziamento scalo: summit all’Enac

L’aeroporto pronto a prendere il volo
Potenziamento scalo: summit all’Enac

Questa volta a prendere il volo è lo stesso aeroporto per il quale è sempre più vicino un ulteriore potenziamento.

I dettagli sono ancora top secret, ma verranno svelati la prossima settimana quando i sindaci di 9 Comuni con i rappresentanti della Provincia e di Sacbo partiranno alla volta della Capitale dove verrà illustrato il Piano di sviluppo aeroportuale: un intervento pluriennale le cui cifre non sono ancora note, ma che potrebbero attestarsi sugli 86 milioni di euro.

Di tale cifra aveva parlato, infatti, il viceministro alle Infrastrutture, Riccardo Nencini, interpellato nei giorni scorsi sulle grandi opere in arrivo sul territorio orobico. Importo confermato anche dal sindaco di Bergamo, Giorgio Gori, riferendosi al potenziamento dello scalo bergamasco. Ma l’ufficializzazione potrà giungere solo da Roma quando l’Enac presenterà il nuovo assetto del Caravaggio.

«Quello che ci interessa non sono tanto i numeri - commenta il sindaco di Orio, Alessandro Colletta - quanto le ricadute che portano, anche in termini di inquinamento». Perché nonostante la presentazione dei dati Arpa sulla qualità dell’aria a ridosso dello scalo, con la rassicurazione che le emissioni sono sotto i limiti di legge, c’è preoccupazione e non la nasconde nemmeno il Coordinamento comitati aeroportuali di Bergamo, Seriate, Grassobbio, Orio al Serio e Bagnatica: «Sembra proprio un assist alla presentazione del nuovo piano» commenta il rappresentante Marco Carsana.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola mercoledì 13 gennaio 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA