Molesta con una bottiglia rotta Panico tra i passeggeri del treno

Molesta con una bottiglia rotta
Panico tra i passeggeri del treno

Molesta i passeggeri del treno con una bottiglia rotta: fermato dai carabinieri di Treviglio a Levate.

Armato di una bottiglia rotta, senza alcun apparente motivo, ha iniziato a molestare i passeggeri del treno regionale sulla tratta Bergamo-Treviglio costringendo il capotreno a richiedere l’intervento dei carabinieri. È successo nella serata di domenica 23 settembre: i carabinieri di Treviglio sono intervenuti a Levate su segnalazione del 112.

I militari dell’Arma hanno così rintracciato, fatto scendere dal treno e infine denunciato in stato di libertà per interruzione di pubblico servizio un 24enne nigeriano, residente in provincia di Cremona, responsabile di alcuni momenti di panico tra i passeggeri di un treno regionale, costretto poi a fermarsi alla stazione di Levate.

Armato di una bottiglia rotta, lo straniero, senza alcun apparente motivo, avrebbe iniziato a molestare gli occupanti del mezzo pubblico, costringendo così il capotreno a richiedere urgentemente l’intervento dei Carabinieri. Alla stazione ferroviaria di Levate, i militari dell’Arma sono così saliti sul treno e bloccato l’extracomunitario, in presumibile stato di alterazione psico-fisica, accompagnandolo infine in caserma. La corsa del treno è quindi potuta ripartire.

Da diverse settimane è stata aumentata l’attività di controllo straordinario del territorio presso gli scali ferroviari di tutta la Bassa bergamasca da parte dei Carabinieri della Compagnia di Treviglio. L’obiettivo istituzionale è quello di garantire maggiore sicurezza ai pendolari e agli utenti di tale importante servizio di trasporto locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA